Con qualche brivido ma il Cile ce l’ha fatta: il pareggio contro l’Australia qualifica la nazionale allenata da Juan Antonio Pizzi alle semifinali dove ci sarà una bellissima sfida contro il Portogallo.

Inizio in salita con un primo tempo giocato davvero male in cui l’Australia riesce a portarsi in vantaggio. L’atteggiamento tropo permissivo e le tante distrazioni difensive dei cileni portano i Socceroos in vantaggio con una palla che schizza sui piedi di Troisi, freddo nello spingere il pallone in porta.

Poi altre chance importanti divorate dall’Australia nel finale del primo tempo a perdonare una Roja fin troppo permissiva.

All’Australia servirebbe un altro gol per qualificarsi ma nella ripresa arriva la beffa firmata Martin Rodriguez: l’esterno del Colo Colo sfrutta al meglio una torre di Edu Vargas e batte il portiere australiano Ryan per il gol dell’1-1 che porta una certa sicurezza per il passaggio del turno.

Nel finale ci sarebbero i margini per provare a vincere partita e girone ma la paura di rimettere in gioco gli australiani ci regala un Cile non troppo coraggioso e a tratti rinunciatario.

Passa il Cile secondo pronostico nonostante una situazione di classifica che alla vigilia faceva presagire anche un possibile primo posto. Adesso c’è una grande partita internazionale da giocare contro un’europea, il grande successo che manca alla Roja per consacrarsi dopo le vittorie in Copa America. Il minimo sindacale è arrivato, ora deve arrivare lo step successivo.