La pesante sconfitta di San Siro contro il Lille ha rallentato quella che sembrava una cavalcata trionfale del Milan verso i sedicesimi di finale. I rossoneri hanno dunque ora bisogno di un successo in terra transalpina per rimettersi in carreggiata e rinverdire una storia passata già molto felice contro squadre francesi.

MILAN-MONACO 3-0 CHAMPIONS LEAGUE 1993-94
La Champions League 1993-94 prevedeva due gironi tra le prime otto e una semifinale in gara secca tra la prima e la seconda dei due rispettivi raggruppamenti. Al Milan capitò l’ostacolo Monaco e in un San Siro gremito con quasi ottantamila spettatori, il Diavolo disputò una partita praticamente perfetta. Desailly sbloccò dopo quindici minuti il risultato, ma un’espulsione di Costacurta sembrò portare alla rinascita monegasca. Nonostante l’inferiorità numerica i rossoneri riuscirono a resistere colpo su colpo nella ripresa e addirittura a far diventare trionfale la serata. Una staffilata di Albertini su punizione e la rete conclusiva di Massaro decretarono il 3-0 finale portando così i ragazzi di Capello alla magica notte di Atene.

Mandatory Credit: Gary M. Prior/ALLSPORT

 

PARIS SAINT GERMAIN-MILAN 0-1 CHAMPIONS LEAGUE 1994-95
Cambia il formato della Champions, ma la Francia rimane sempre l’ultimo ostacolo da superare prima della finale. Questa volta fu il Paris Saint Germain trascinato dal futuro milanista Weah l’avversario da battere e già al Parco dei Principi la partita prese la direzione migliore. Fu una sfida molto equilibrata con la difesa rossonera attenta a non subire gol e a tempo scaduto ecco il punto della vittoria. Fu Zvonimir Boban a trafiggere Lama per il decisivo 0-1 e a garantire un fondamentale successo in trasferta prima di rivincere per 2-0 a San Siro.

(Photo credit should read PASCAL PAVANI/AFP via Getty Images)

 

STRASBURGO-MILAN 0-1 COPPA UEFA 1995-96
Per il terzo anno consecutivo il Milan dovette affrontare una diversa avversaria francese e nel secondo turno di Coppa Uefa fu lo Strasburgo a essere sorteggiato contro i rossoneri. La superiorità dei milanesi era troppo più evidente e Capello fece un discreto turn over nell’andata dando spazio anche al secondo portiere Ielpo e a Eranio. Il calore del tifo francese portò a qualche momento di sbandamento e sofferenza, ma nel finale ecco il gol della vittoria. Fu Marco Simone a battere Vencel per lo 0-1 che diede una grande fiducia in vista del ritorno e a San Siro fu la doppietta di Roberto Baggio a portare il Diavolo al turno successivo.

Mandatory Credit: Allsport UK /Allsport

 

MARSIGLIA-MILAN 1-2 CHAMPIONS LEAGUE 2009-10
C’erano molti dubbi sul Milan di Leonardo 2009-10 e l’esordio in Champions League era molto sentito. I rossoneri avrebbero dovuto arrivare nella vicina Marsiglia per una sfida che sapeva già di spareggio qualificazione. Lo straordinario protagonista fu come al solito SuperPippo Inzaghi che quando sentiva le note della più importante competizione europea si trasformava. Due reti da opportunista bastarono per battere Mandanda e a nulla valse il momentaneo pareggio di Heinze. La vittoria per 1-2 al Vélodrome risultò fondamentale per il passaggio del turno proprio a discapito dei francesi.

(Photo credit should read ANNE-CHRISTINE POUJOULAT/AFP via Getty Images)

 

AUXERRE-MILAN 0-2 CHAMPIONS LEAGUE 2010-11
Gli arrivi all’ultimo momento di Ibrahimović e Robinho avevano portato enorme entusiasmo nell’ambiente Milan e soprattutto in Champions c’erano grosse attese. Real e Ajax si rivelarono avversari molto insidiosi e alla penultima giornata divenne fondamentale la trasferta contro l’Auxerre. I francesi nutrivano ancora speranze di passaggio del turno e soprattutto nel primo tempo giocarono meglio dei rossoneri. La perdita di lucidità però fu fatale e nella ripresa il maggior tasso tecnico della squadra di Allegri fu determinante. Un destro da fuori di Ibrahimović e un piazzato a giro di Ronaldinho diedero la vittoria per 0-2 e il passaggio del turno. Quello dell’Abbe Deschamps fu l’ultimo gol in rossonero per il brasiliano.

(Photo credit should read PHILIPPE DESMAZES/AFP via Getty Images)