Copa Libertadores: la notte di Estudiantes e Gremio

La Copa Libertadores torna di scena dopo due settimane di pausa e il programma del primo dei tre giorni di calendario internazionale vede scendere in campo due big del calibro di Gremio ed Estudiantes impegnate in partite sulla carta semplici che però possono incidere e tanto nell’economia dei rispettivi gironi.

Il Gremio a caccia di conferme: arriva il Deportes Iquique

Il primo periodo di 2017 è stato decisamente positivo per il Gremio dell’ex Roma Renato Portaluppi: il Tricolor gaucho ha centrato la semifinale del campionato statale dove affronterà il modesto Novo Hamburgo in attesa di giocarsi il trofeo con i consueti rivali dell’Internacional. A Porto Alegre il clima è sereno perché anche in Copa Libertadores l’avvio è stato convincente: la vittoria in Venezuela in casa dello Zamora ha tolto subito di mezzo una trasferta lunghissima e questa sera la chance di allungare è ghiotta. La partita di oggi contro il Deportes Iquique offre la possibilità di prolungare la striscia e rendere completo questo avvio: i favori del pronostico sono tutti dalla parte di Miller Bolaños e alla nuova Gremio Arena il tifo tricolor sogna una nuova impresa.

Estudiantes: l’occasione per il riscatto

Per l’Estudiantes invece il 2017 fin qui è stato abbastanza problematico. In campionato le distanze dal Boca Juniors capolista sono progressivamente aumentate e le chance di titolo ridotte quasi all’osso. Il cammino in Copa Libertadores è cominciato male con il KO a Rio de Janeiro contro il Botafogo nel primo big match di un girone molto competitivo. A complicare le cose ci si sono messi gli avversari di questa sera, il Barcelona de Guayaquil, che da squadra più morbida del girone con la vittoria ai danni dei campioni in carica dell’Atletico Nacional hanno aggiunto la propria candidatura ad un posto negli ottavi di finale. La gara di questa sera diventa così un test importantissimo per il Pincha di Nelson Vivas che dovrà ritrovare la migliore condizione, quella vista in avvio di stagione, per dare sfogo a quella giovane foga dei gioiellini in rosa. Non vincere oggi potrebbe complicare notevolmente la rincorsa ad uno dei posti qualificazione.

Impostazioni privacy