Dopo il Real Madrid e prima del Barcellona scendevano in campo i campioni in carica dell’Atletico Madrid; i ragazzi di Simeone si presentavano sul campo del Celta Vigo con l’obiettivo di iniziare questa nuova stagione nel migliore dei modi. Nell’estate in cui Messi ha lasciato i Blaugrana e le Merengues hanno non pochi problemi di rosa, i Colchoneros possono ripetere quanto fatto lo scorso anno. Il primo ostacolo i ragazzi di Coudet reduci da un ottavo posto e con la voglia di disputare un campionato senza troppe sofferenze. Alla fine ha avuto la meglio l’Atletico al termine di una partita complicata, come sempre a Balaídos; ci ha pensato Correa, con una doppietta, a far partire nel migliore dei modi i campioni in carica.

Correa, l’uomo in più dell’Atletico

Una doppietta per iniziare al meglio la Liga; Angel Correa è partito con il piede sull’acceleratore confermando quanto fatto vedere nella passata stagione. Il talento argentino ha avuto una crescita impressionante risultando determinante per la conquista del titolo scorso; oggi ha avuto il merito di regalare i primi tre punti ai Colchoneros con una grandissima prestazione. Oltre ai due gol, infatti, si è reso protagonista di una serie di giocata di alta qualità ed è stato una costante spina nel fianco per la difesa avversaria. In attesa del migliore Suarez, entrato a metà secondo tempo, l’Atletico Madrid si gode un Correa partito esattamente nello stesso modo con cui aveva chiuso la passata stagione.

Per quanto riguarda il Celta Vigo è una sconfitta che lascia un filo di amaro in bocca; la squadra, infatti, era riuscita a pareggiare senza però tenere il risultato. Coudet può ripartire dalla cattiveria dei suoi ragazzi (anche troppa vista la rissa finale) e dal solito Aspas che anche oggi si è confermato l’uomo in più. Nella passata stagione è arrivato l’ottavo posto; quest’anno il club vuole provare a migliorarsi.