Esordio vincente del Galles nel match valevole per le qualificazioni agli Europei del 2020; i ragazzi di Ryan Giggs hanno sconfitto 1-0 la Slovacchia al Cardiff City Stadium grazie alla rete di Daniel James nella prima frazione di gioco.

Il Galles ha dato grande spazio alla linea verde presentandosi in campo nel match odierno con sei giocatori nati tra il 95′ e il 2000. Si passa dal più vecchio Connor Roberts (95), al più giovane Matthew Smith (99), con in mezzo i quattro classe 97′ David Brooks, Harry Wilson, Chris Mepham, e Daniel James. Ed è stato proprio James ha risolvere la partita siglando la sua prima rete con la maglia della nazionale gallese, alla sua prima gara da titolare. La prima convocazione era arrivata sotto la gestione Coleman contro la Serbia, mentre l’esordio è datato 20 novembre 2018 nell’amichevole persa in Albania. Caso vuole che il giocatore più rappresentativo del Galles, ovvero Gareth Bale, abbia segnato anche lui il primo gol con la nazionale maggiore proprio contro la Slovacchia nell’ottobre 2006, all’età di 17 anni e 83 giorni. Forse un segno del destino per il giovane James, uno dei giocatori più promettenti del panorama britannico, che sogna di ripercorrere le orme del più famoso compagno di squadra e stella del Real Madrid

Daniel James nasce a Beverley, una cittadina dello Yorkshire, il 10 novembre 1997, e muove i suoi primi passi da calciatore nell’Academy dell’Hull City dove rimane otto anni prima di trasferirsi in Galles, più precisamente a Swansea. Con il club gallese brucia le tappe e viene portato in panchina nel match di Premier League contro lo Stoke City nell’ottobre 2016. L’anno seguente viene mandato in prestito nell0 Shrewsbury Town, club di League One, dove rimane una stagione intera, prima di ritornare nel club proprietario del suo cartellino. Lo Swansea City lo fa esordire in Fa Cup nel febbraio 2018 in occasione della partita vinta 8-1 contro il Notts County, dove James coglie al volo l’opportunità mettendo a segno la sua prima rete da professionista. Nell’agosto scorso arriva anche il debutto in Championship contro il Birmingham City, mentre il 24 novembre realizza contro il Norwich City il primo dei due gol stagionali con la formazione di Graham Potter. Alcune controversie sul rinnovo del contratto portano James e la società a valutare concretamente la sua cessione, che pare cosa fatta nel gennaio scorso quando il Leeds United fa svolgere addirittura le visite mediche al giocatore dopo aver raggiunto l’accordo col club sulla base di 10 millioni di sterline. All’ultimo momento però, i dissidi tra proprietario e presidente dello Swansea City su alcuni dettagli dell’operazione, portano alla clamorosa rottura, bloccando James ancora in Galles almeno fino a giugno.

Daniel James è mancino, nasce come ala, prevalentemente sinistra, ma all’occorrenza può giocare anche dalla parte opposta. Con Potter nello Swansea ha ricoperto diversi ruoli, compreso il “falso nueve” nelle ultime uscite. La maggior parte delle volte è stato utilizzato nei tre centrocampisti offensivi dietro la punta McBurnie, o come esterno d’attacco nel 4-3-3. Giggs invece ha scelto di farlo giostrare insieme a Wilson e Brooks alle spalle di Bale.