Fenomeno in Premier League, idolo indiscusso della tifoseria del Tottenham e per giunta uomo derby: a Harry Kane non mancano sicuramente i grandi titoli, guadagnati dopo una crescita mostruosa nelle ultime stagioni che non gli avranno portato nessun trofei, ma in cui si è riuscito ad affermare come uno dei migliori attaccanti di tutta l’Europa.

Ma allora avranno a che fare tra di loro Harry Kane, Didier Drogba e i derby i Londra? Semplice: con la rete contro il Crystal Palace messa a segno allo scadere nello scorso weekend il prolifico attaccante del Tottenham ha raggiunto quota 23 reti segnate nei vari (e tantissimi) derby della capitale inglese, agganciando in questa speciale classifica proprio un veterano come Drogba che sui derby londinesi ne sa qualcosa.

Niente di nuovo, visto che ormai Kane ci ha abituati a vederlo frantumare record su record in ogni giornata, soprattutto per quanto riguarda i gol, specialità di casa per l’inglese. Il dato che più sconvolge è che, se mentre l’ex stella del Chelsea aveva impiegato ben 64 partite per mettere da parte il suo bottino di 23 gol, a Kane sono bastati appena 34 derby per raggiungere l’ivoriano.

Non è difficile capire qual è il suo nuovo obiettivo: nel prossimo derby, in programma il 1 aprile contro il Chelsea, Kane avrà la possibilità di fare un ulteriore passo in avanti e agganciare in classifica anche Robin van Persie che di reti ne ha messe a segno 25 in 54 presenze. A separare il trascinatore degli Spurs dalla vetta, occupata neanche a dirlo dall’uomo derby (e per colori anche rivale) per eccellenza  Thierry Henry con 43 gol in 59 presenze, ci sono ancora i grandi ostacoli Ian Wright (28), Jermain Defoe (28), Teddy Sheringham (32) e Frank Lampard (32), tutti grandissimi nomi della massima serie inglese.

Classifica dei 10 migliori marcatori nei derby di Londra.
Fonte: Premier League

La sfida è partita, Titì è avvisato: la giovane età di Kane potrà sicuramente rendergli più facile la scalata, dato che per uno dal grande feeling con il gol come lui non sarà un’impresa così complicata lasciare la firma in un derby per altre 20 volte. Riuscirà l’inglese a superare anche l’ennesimo record?