Finisce così la fase a gironi della Gold Cup con la disputa nella notte degli ultimi quattro incontri che vanno a concludere gli ultimi due raggruppamenti rimasti. Mancava solo una tra Qatar e Panama a non conescere il proprio destino e alla fine saranno proprio gli asiatici a volare tra le prime otto addirittura come capoliste. Nel Girone C il Costa Rica batte la Giamaica e si prende così il primo posto evitando già ai quarti di finale la durissima sfida contro gli Stati Uniti. Ecco qui per voi nel dettaglio la nottata del grande calcio nordamericano.

SURINAME-GUADALUPA 2-1
Alla sua prima storica partecipazione in Gold Cup il Suriname può senza dubbio ritenersi soddisfatto per le ottime prestazioni disputate. Squadra che ha perso a testa alta co. Costa Rica e Giamaica e che contro Guadalupa ottiene meritatamente il primo trionfo nella più importante competizione continentale. Il risultato avrebbe potuto anche essere molto più rotondo del 2-1 finale, ma le parate di Kévin Ajax hanno fatto sì che il muro dei Gwada Boys non cadesse. Il vantaggio dei ragazzi di Gorré è arrivato grazie al duo Comvalius-Vlijter, con quest’ultimo capace di incrociare perfettamente il sinistro sul secondo palo per l’1-0. Il risultato è durato poco perché Guadalupa ha immediatamente trovato il pareggio con il piatto di Phaeton prima del dominio totale del Suriname. Le grandi parate dell’esperto numero sedici hanno tenuto a galla i ragazzi di Angloma fino al decisivo gol di potenza di Hasselbaink che di sinistro regala una vittoria prestigiosa per la sua nazionale.

Copyright: xMariaxLysakerx

 

 

COSTA RICA-GIAMAICA 1-0
A Orlando ci si giocava il primo posto e la possibilità di evitare già ai quarti di finale i padroni di casa degli Stati Uniti ed è Costa Rica a riuscire a ottenere i tre punti, anche se la Giamaica avrebbe meritato molto di più. La partita è infatti un monologo costante dei Reggae Boyz con l’occasione più grande che capita sul destro di Andre Gray che tutto solo davanti a Moreira colpisce il palo. Moreira però alza la saracinesca e non fa passare nessuno e nell’unica vera occasione offensiva i Ticos passano. Lassiter crossa al centro per Bryan Ruiz che con un perfetto stacco di testa anticipa i difensori avversari e prende in controtempo Barnes per il decisivo 1-0. I giamaicani non mollano fino alla fine e nemmeno l’espulsione del portiere Moreira aiuta nella rimonta e così, grazie a un solo gol e a una strenua difesa, ai quarti di finale le sfide saranno Stati Uniti-Giamaica e Costa Rica-Canada.

 

 

QATAR-HONDURAS 2-0
Alla sua prima storica partecipazione da squadra invitata il Qatar passa il turno e grazie alla vittoria sull’Honduras si prende anche il primo posto del girone. Non c’è discussione su chi meriti la vittoria tra le due perché i ragazzi di Sánchez non rischiano praticamente mai e hanno fin da subito il pallino del gioco e il vantaggio è un capolavoro. Al Heidos allarga per Ahmed che da posizione impossibile calcia di sinistro con la palla che sbatte sulla traversa ed entra in rete beffando completamente Lopez. Il portiere del Real España si rifà però ampiamente a fine primo tempo quando è bravo a parare il rigore di Afif, ma è strepitoso a rialzarsi per respingere anche il sinistro di Ahmed. Nel secondo tempo la situazione non cambia e con tutta la Bicolor in avanti alla ricerca del pareggio ecco partire il contropiede del sigillo finale. A concludere un’azione di ripartenza impeccabile è il Capitano Abdelaziz Hatem che spara in porta di destro il definitivo 2-0 che decreterà così ai quarti di finale le sfide Qatar-El Salvador e Messico-Honduras.

 Copyright: xMariaxLysakerx

 

 

PANAMA-GRENADA 3-1
Nonostante le ottime prestazioni disputate in tutta la fase a gironi per Panama è già tempo di dire addio al sogno titolato. I ragazzi di Christiansen avevano una minima possibilità di qualificazione alla vigilia, ma essendo scesi in campo già sapendo della vittoria del Qatar è diventata inutile la sfida contro il piccolo Granada. Ancora una volta la Marea Roja ha giocato bene e le reti sono arrivate grazie ad azioni manovrate e ben costruite, dal destro di prima intezione di Quintero, fino al sinistro di José Luís Rodríguez che chiude così il primo tempo già sul 2-0. L’esterno dell’Alavés ci prende gusto anche nella ripresa calando il tris prima che Roma Frank non decida di togliersi una soddisfazione personale rendendo meno amaro il torneo di Granada. Guardando solamente il risultato si direbbe che il periodo d’oro del calcio panamense sia finito, ma le prestazioni sono state di livello e nelle prossime qualificazioni al Mondiale dovranno tutti fare i conti con la Marea Roja.