Nella notte è toccato al Gruppo C debuttare in Gold Cup ed è il turno di un’altra delle grandi attese del torneo: il Costa Rica. Il girone sembra essere una pura formalità per i Ticos e quella Giamaica che è tornata ad avere una buona generazione e che può dare del filo da torcere a tutte le participanti. Vediamo come sono andati le sfide al piccolo Guadalupa e con il debuttante Suriname.

GIAMAICA-SURINAME 2-0
I Reggae Boyz partono con il piede giusto e già a metà primo tempo riescono a chiudere la pratica Suriname con due splendide reti di gran classe. La presenza di giocatori di livello nei campionati europei si fa sentire e l’abilità balistica è decisiva per i primi tre punti del torneo. A sbloccare il risultato ci pensa il destro da fuori area dopo soli cinque minuti di Shamar Nicholson, ma la convinzione di essere superiori rischia di costare cara. Una disattenzione difensiva permette ai Suriboys di arrivare davanti a Blake con Vlijter che incrocia il destro spedendo però la ghiotta palla dell’1-1 fuori di pochissimo. Passata la paura è tempo per la Giamaica di chiudere la partita e i ragazzi di Whitmore trovano il raddoppio con la splendida conclusione al volo di Bobby Reid che rende vano il volo di Hahn e mette il definitivo punto esclamativo per i primi tre importanti punti del girone.

Copyright: xCoryxKnowltonx

 

 

 

COSTA RICA-GUADALUPA 3-1
Sarebbe stato tutto molto facile per il Costa Rica contro il piccolo Guadalupa che fa di tutto per complicarsi la vita fin dai primi minuti, prima di avere un importante reazione d’orgoglio nel finale di primo tempo. L’uscita del portiere Thuram a inizio partita sarebbe comoda e semplice, peccato che perda la palla senza motivo e regali a Joel Campbell la comoda rete del vantaggio. L’ex attaccante dell’Arsenal si diverte con la difesa avversaria ed è un gioco da ragazzi per lui mettere al centro dell’area per l’accorrente Lassiter che impatta di destro mettendo in rete per il raddoppio. A questo punto i Ticos escono per un po’ dalla partita dando così ai Gwada Boys la possibilità di rendersi pericolosi. La punizione di Phaeton esce di pochissimo e nel quinto minuto di recupero è Raphael Mirval ad accorciare le distanze anticipando Moreira da un corner di Alphonse. I ragazzi dell’ex interista Angloma sperano nella rimonta, ma si fanno prendere dall’eccessiva foga che costa cara a Steve Solvet che viene espulso. A chiudere definitivamente i conti ci pensa la splendida conclusione al volo di Celso Borges su cross di Luis Díaz e il 3-1 finale garantisce tre punti preziosi in quel di Orlando.

Copyright: xCoryxKnowltonx