In questi giorni in Brasile si stanno chiudendo i campionati statali per lasciare spazio dalla settimana prossima al Brasileirão, il grande torneo nazionale: Grêmio e Internacional continuano a essere contrapposte, come sempre nella loro storia, sul campo e fuori. E così nel weekend in cui si affronteranno sul campo per stabilire chi sarà il Campione del Rio Grande do Sul, il GreNal si è scatenato anche sul mercato con la risposta Douglas Costa alla grande chiamata Taison.

Porto Alegre che sale di livello e richiama a casa i propri campioni: in Brasile è sempre difficile stimare una vera favorita perché la qualità è equamente distribuita tra tante grandi squadre, ma le storiche rappresentanti del calcio Gaúcho in vista dell’inizio del Brasileirão hanno sparato colpi pesantissimi. Prima l’Inter che ha riportato a casa Taison undici anni dopo la sua partenza per l’Ucraina, poi il Grêmio, che a sorpresa ha annunciato l’ufficialità del prestito di un altro brasiliano che ha vestito la maglia dello Shakhtar Donetsk, Douglas Costa.

Una sorta di rilancio per rispondere a una squadra molto forte che aveva calato sul mercato un pezzo da novanta a cui si aggiungerà a breve anche Paolo Guerrero, che gradualmente sta ritrovando la forma per tornare a essere uno dei migliori centravanti del continente. L’Internacional se la sta cavando anche in Copa Libertadores, dove nell’ultimo turno proverà a certificare la propria supremazia in un girone inaspettatamente equilibrato, ma dall’altra parte il Grêmio ha prenotato l’appellativo di favorita numero uno della Copa Sudamericana, visto che dopo aver dominato il girone potrà anche schierare la sua nuova star nella fase a eliminazione diretta.

Douglas Costa è il nome che ci voleva per riaccendere una piazza che pur avendo a disposizione una rosa di primo livello stava vedendo asciugarsi il proprio entusiasmo: il blocco dei Campioni della Copa Libertadores 2017 lentamente si stava sgretolando e con l’addio dell’ideatore di quella squadra Renato Portaluppi serviva una grande scossa per recuperare in fretta credito e credibilità. Prendere un calciatore che seppur segnato dagli infortuni proviene da esperienze con Juventus e Bayern Monaco è sicuramente una delle cose che può far impennare la qualità della rosa, già competitiva nel pacchetto offensivo, ma priva di quella stella che può decidere le grandi partite.

douglas
Imago via Onefootball

Il derby sul calciomercato è stato accesissimo, con due ritorni dall’enorme clamore mediatico: ora ce ne sarà uno sul campo per decretare chi vincerà il campionato statale prima di immergerci nella parte più illustre della stagione, quella del Brasileirão e della fase a eliminazione diretta delle coppe, che una Porto Alegre così ambiziosa può persino sognare di portarle a casa entrambe.