L’arrivo a Liverpool non ha impedito a Jurgen Klopp di continuare a guardare con attenzione il calcio in Germania: il nuovo pupillo del tecnico dei Reds è Emil Forsberg, esterno mancino classe ’91 che sta facendo molto bene con la maglia del Red Bull Lipsia.

Nella Zweite Liga la squadra di proprietà dell’azienda austriaca ha finalmente ingranato la marcia giusta dopo i tanti soldi investiti sul mercato e la deludente campagna della passata stagione. La star di questa squadra è proprio lo svedese, autore già di 5 gol e 4 assist.

Pagato ben 3,5 milioni di Euro nel gennaio 2015, Emil Forsberg è un giocatore che ha ottenuto fama e considerazione grazie alla sua esperienza in patria prima con il Sundsvall, squadra della città di nascita, e poi con il Malmoe, dove anche in Europa ha saputo evidenziare le sue qualità.

Forsberg è un esterno mancino che all’occorrenza può ricoprire anche gli altri ruoli del reparto offensivo: forte negli inserimenti senza palla e nelle conclusioni della distanza sarebbe un giocatore ideale per il Liverpool che necessita di un profilo in grado di aumentare il tasso tecnico sugli esterni.

Il suo fiuto del gol inoltre potrebbe essere utile anche nel progetto di “cooperativa del gol” che ha in mente Klopp: una squadra dotata di tanti giocatori tecnici in grado di andare in rete per non dipendere dalle prodezze del centravanti.

L’esperienza in una seconda divisione non è da considerare un passo indietro per la crescita di questo ragazzo: il RB Lipsia rappresenta comunque un ottimo trampolino di lancio e nelle prossime stagioni è destinato a diventare una delle nuove realtà del calcio tedesco, viste le importanti basi economiche su cui poggia il club sassone.

Le sue prestazioni sono state notate anche da Erik Hamrén che lo convoca costantemente in nazionale e farà affidamento su di lui anche nel prossimo Europeo.

Il prezzo del cartellino dovrebbe essere superiore agli 8 milioni, cifra importante per un giocatore che non si è ancora affermato ma che ha le qualità e l’età per poter esplodere.

Un esterno da non sottovalutare, un profilo che ha già incantato Jurgen Klopp, ancora dannatamente affascinato dal calcio tedesco.