Una partita più ostica del previsto: l’Emmen resiste ai Boeren per circa 80 minuti e crolla nel finale sotto l’impeto del Psv. I ragazzi di Schmidt si salvano con Mauro Junior e il solito Zahavi: il successo è fondamentale per giungere al meglio al big match del weekend contro il Feyenoord. Peccato per i padroni di casa che restano ancora a secco di vittorie e consolidano l’ultima posizione, quasi una sentenza verso l’Eerste Divisie.

PSV, SPRINT FINALE: MAURO JUNIOR E ZAHAVI REGALANO IL SECONDO POSTO

Doveva essere una passeggiata di salute sulla carta, invece il Psv ha più problemi del previsto nel superare un ostico Emmen, poco pericoloso ma ben arroccato in difesa. I Boeren dominano la gara, ma sono poco precisi sotto porta e lasciano qualche ripartenza agli avversari che, però, non sfruttano le occasioni a loro favore.

La prima frazione di gioco vede gli 11 di Schmidt in pieno controllo del gioco con un fraseggio preciso e ben gestico: il reparto avanzato prova a pungere ma è poco cinico nell’area di Telgenkamp. Il tecnico tedesco deve far fronte anche alle pesanti assenze del suo centrocampo: fuori Gotze, Gakpo e Madueke per infortunio con Romero fermo ai box per quasi tutta la stagione dopo il problema ai crociati. Nonostante tutto, il club di Eidhoven non accusa le assenze pesanti, ma pecca in lucidità. Nella ripresa non cambia l’inerzia della gara con l’Emmen sempre più chiuso nella propria metà campo: Univè Stadion si trasforma in un fortino con un punto che sarebbe oro contro una concorrente al titolo di campione d’Olanda. La magia svanisce nel finale: all’80’, Mauro Junior abbatte il muro di casa e deposita in rete un perfetto assist di Dumfries. La realizzazione scioglie totalmente gli avversari e il Psv prende campo fino a chiudere i conti 8 minuti dopo con Zahavi, imbeccato da sempre da un eccezionale Mauro Junior.

Triplice fischio e tre punti d’oro per i Boeren che proseguono l’inseguimento all’Ajax: momentaneo secondo posto e fiducia alle stelle in vista del delicato match contro il Feyenoord che è reduce dalle sconfitte con la capolista e l’AZ. Advocaat cercerà di un perdere un altro scontro con una big per tentare di rientrare in corsa per il titolo. Altro clean sheet per Schmidt, il secondo consecutivo dopo i 3 gol incassati contro lo Sparta e contro l’AZ. L’Emmen ha sperato fino alla fine di strappare almeno un punto al Psv: il fanalino di coda resta ultimo a 6 punti e con nessuna vittoria in questa stagione. L’Eerste Divisie è sempre più vicina anche se la forza combattiva e la grinta sono dei piccoli segnali di speranza.