A disputare la finale dei playoff Europa League di Eredivisie saranno Utrecht e Az Alkmaar che confermano, con i medesimi risultati, la loro supremazia nella gara di ritorno delle semifinali. Haller e compagni superano 2-1 l’Heerenveen dopo il 3-1 sul campo dei frisoni, mentre i biancorossi di Van den Brom replicano un pesantissimo 4-1 ai rivali del Groningen.

EREDIVISIE: GRONINGEN MAI IN PARTITA, UTRECHT IN 8 MINUTI

La finale per i playoff di Eredivisie, validi per l’ultimo posto ai preliminari di Europa League, vedrà sfidarsi Utrecht e Az Alkmaar: 180 minuti che dividono uno dei due club da poter partecipare alla competizione internazionale. L’andata andrà in scena il 25 maggio, mentre il ritorno verrà disputato il 28 maggio. Andiamo a vedere come si sono concluse le due gara di ritorno delle semifinali:

Utrecht-Heerenveen 2-1: dopo il 3-1 dell’andata sul campo dei frisoni, l’Utrecht amministra l’incontro con calma e senza nessuna difficoltà. Gli ospiti provano fin dall’inizio ad alzare i ritmi, ma lo scarso pressing e la poca volontà hanno limitato moltissimo i ragazzi di Streppel che non hanno creduto all’impresa neanche per un minuto. Alla mezz’ora si accendono i padroni di casa che passano in vantaggio grazie al solito Leeuwin imbeccato brillantemente da Ayoub, assistman ufficiale dei biancorossi. I biancoblu sbandano affossando sempre di più sotto gli attacchi avversari. Passano 8 minuti e l’Utrecht raddoppia senza pietà: ad iscriversi alla festa è Zivkovic, immancabile marcatore di stagione. Duplice fischio che lascia un po’ di respiro all’Heerenveen che non vede l’ora di chiudere il più rapidamente possibile il match. Nella ripresa, un pizzico di orgoglio per gli ospiti che rimediano un calcio di rigore: Ghoochannejhad spiazza l’estremo difensore Jensen, accorciando le distanze all’ora di gioco. Nonostante il gol, le due formazioni abbassano i ritmi chiudendo la partita senza particolari emozioni. L’Utrecht vola in finale, traguardo meritatissimo per quello che hanno dimostrato gli uomini di Ten Hag in tutta la stagione. Ora l’ultimo ostacolo che varrebbe la qualificazione ai preliminari di Europa League.

Az Alkmaar-Groningen 4-1: come la partita dell’andata, quella di ritorno è un monologo per l’Az che aveva già ipotecato tutto in anticipo con il 4-1 all’Euroborg. Match a senso unico dominato dai padroni di casa che trovano immediatamente il vantaggio con al 9′ con il solito Weghorst su assist di Dos Santos. 1-0 che fa rilassare ulteriormente la compagine di Van den Brom, forse eccessivamente in chiusura di primo tempo. Infatti, gli ospiti, pescano Linssen in posizione regolare e riequilibrano la partita che torna in parità. L’1-1 non spaventa l’Az forte ancora di 3 reti di vantaggio e la formazione torna negli spogliatoi con la consapevolezza di avere il match in pugno. La seconda frazione di gioco è completamente a senso unico: al 54′ van Overeem sigla il la rete del momentaneo 2-1. Il Groningen decide di abbandonare definitivamente il campo, almeno con la testa, e crolla pesantemente contro un avversario cinico e determinato: al 62′ Stengs cala il tris su assist proprio di van Overeem che chiuderà con la doppietta personale, servendo il poker all’82’. 4-1 che è un avvertimento all’Utrecht: l’Az ha l’ultima vera occasione di accedere all’Europa League, dopo la pesante sconfitta per 2-0 contro il Vitesse nella finale di KNVB Beker. Ci vorrà attenzione e concentrazione, due doti che non sono proprio nelle corde dei biancorossi di Alkmaar.