L’Eredivisie 2016-2017 volge al termine ed è tempo di verdetti: la zona retrocessione ha regalato veramente tantissime sorprese con uno Sparta Rotterdam che agguanta la permanenza con un successo all’ultima partita. Lo Zwolle crolla contro il Psv, mentre Feyenoord e Ajax vincono senza problemi. Ricca la zona dei playoff di Europa League che regalerà scontri accesissimi per l’ultimo posto valido per il campo internazionale.

TITOLO, CHAMPIONS ED EUROPA LEAGUE: ECCO I VERDETTI

Il Feyenoord chiude in prima posizione strappando il titolo dopo 18 anni di astinenza e mettendo in bacheca il 15° scudetto della sua storia. Kuyt vero mattatore della giornata: una tripletta e Heracles surclassato per 3-1. Van Bronckhost può finalmente esultare e godersi i festeggiamenti in vista del prossimo anno. Infatti il club di Rotterdam ha staccato anche il pass diretto per la Champions accedendo direttamente al girone. Strada un po’ più complicata per l’Ajax che giunge ad un solo punto dalla capolista e si qualifica al 2° turno preliminare in attesa della finale di Europa League a Stoccolma contro il Manchester United: infatti se i lancieri riusciranno ad alzare la coppa, potranno evitare i preliminari e entrare a far parte dei 32 club più importanti d’Europa.

Il Psv Eindhoven si aggiudica la terza piazza dopo un’annata da dimenticare. Gli uomini di Cocu accederanno al 2° turno preliminare di Europa League e inizieranno la stagione prima rispetto alle altre formazioni di Eredivisie. Dalla quarta alla settima posizione invece si entra a far parte dei playoff Europa League, una mini competizione ad eliminazione che darà la possibilità all’ultima società di entrare a far parte dei preliminari della seconda competizione europea. L’Utrecht e Az (4° e 6° posto) parteciperanno insieme a Groningen ed Heerenveen (8° e 9° posto). Il Vitesse 5° esce dalla competizione avendo messo in bacheca la coppa nazionale e accedendo di diritto alla fase a gironi dell’Europa League. Il Twente 7° non potrà partecipare all’Europa League essendo stato squalificato dalle competizioni europee fino alla stagione 2017-2018.

RETROCESSIONE E PERMANENZA IN EREDIVISIE

Anche nelle zone basse dell’Eredivisie arrivano delle inaspettate sorprese: il Roda, salvo alla penultima giornata, perde in casa del Vitesse e crolla in penultima posizione e dovrà guadagnarsi la permanenza nella massima divisione olandese combattendo nei playoff promozione, partendo dalle semifinali. Stessa sorte anche per il NEC che, nonostante il successo ottenuto sul campo dell’Heerenveen, chiude 16° venendo risucchiato nel mini-torneo più complicato d’Europa. Tira un sospiro di sollievo lo Sparta Rotterdam, 15°, che la scampa grazie ad una miglior differenza reti che va a condannare i colleghi del club di Nimega che hanno chiuso con lo stesso bottino di punti. Gli Eagles, ultimi in classifica, hanno abbandonato l’Eredivisie già dallo scorso turno retrocedendo anticipatamente in Eerste Divisie.

Nella serie cadetta olandese, il Venlo è stata la prima formazione promossa avendo chiuso in prima posizione il torneo. I playoff promozione vedono coinvolti l’Helmond e l’Emmen che si affronteranno con NEC e Roda. Oltre questi due incontri troviamo anche Volendam-Breda e Maastricht-Cambuur. I vincitori dei due tabelloni potranno accedere all’Eredivisie o permanere nella competizione massima della federazione olandese.

I primi verdetti sono stati stilati, ora attendiamo la fine dei playoff per avere una chiara lista delle formazioni che saranno impegnate in Europa e che disputeranno la prossima Eredivisie 2017-2018.