Europeo Under 21: la presentazione della Spagna

L’inizio dell’Europeo Under 21 si avvicina e in questo articolo andrò a presentarvi quella che molto probabilmente è la favorita per la conquista del trofeo, la Spagna. Le furie rosse, dopo aver vinto le edizioni 2010/2011 e 2012/2013, cercano quella vittoria che le porterebbe ad agganciare nel palmares l’Italia che guida questa speciale classifica con 5 successi e per farlo si presenta con una rosa di tutto rispetto, tanto per capirci ci saranno giocatori del calibro di Bellerin, Saul Ñíguez, Asensio, Iñaki Williams e Deulofeu, nomi importanti e già affermati a livello Europeo ma la rosa spagnola è completa e piena di talento, andiamo dunque a scoprirla insieme.

In porta troviamo Kepa Arrizabalaga, Pau Lopez e Ruben Blanco. Kepa parte con i favori del pronostico per quanto riguarda la maglia da titolare, il portiere nativo di Ondarroa ha giocato ben 23 partite nella Liga questa stagione con la maglia dell’Athletic Club facendo intravedere doti molto interessanti. Pau Lopez qualche partita l’ha giocata ma nel campionato giovanile inglese, sicuramente si è messo meno in mostra di Kepa mentre per finire Ruben Blanco ha giocato 11 partite di Liga e 4 di Europa League con la maglia del Celta Vigo perdendo il posto in due corposi periodi dell’anno a causa di due infortuni al ginocchio che lo hanno tenuto lontano dal campo per molto tempo.

Passando alla difesa spiccano su tutti Bellerin e Gayà, il primo gioca sulla fascia di destra ed è nel mirino del Barcellona che sembra essere stato stregato dalla velocità supersonica e dalle ottime doti tecniche del terzino dell’Arsenal, il secondo è stato uno dei pochi lati positivi della disastrosa stagione del Valencia, sulla sinistra Gayà viaggia come un treno e lo fa durante l’arco di tutta la partita vista anche la notevole resistenza fisica.

Al centro i due titolari dovrebbero essere Yeray e Meré, Yeray è reduce da una splendida stagione trascorsa con la maglia dell’Athletic Club, per lui 35 presenze stagionali che esaltano un giocatore sempre molto attento e ordinato, al suo fianco Meré è stato senza ombra di dubbio il miglior giocatore dello Sporting Gijon che, nonostante sia retrocesso, ha portato agli occhi di tutti questo giovane interessantissimo che non è dotato di un controllo palla eccezionale ma che sa difendere sull’uomo in maniera pazzesca.

A completare il reparto arretrato troviamo Jonny (Celta Vigo), Grimaldo (Benfica), Odriozola (Real Sociedad) e Vallejo (Eintracht Francoforte).

Il centrocampo che presenterà la Spagna a questo Europeo Under 21 è probabilmente il più forte dell’intera competizione, i 3 giocatori che vestiranno la maglia da titolare dovrebbero essere Saul Ñiguez, Denis Suarez e Marcos Llorente, esattamente gli stessi interpreti che sono stati schierati nell’amichevole vinta 2-1 contro l’Italia lo scorso 27 marzo.

Su Saul c’è poco da dire, il presente e il futuro dell’Atletico Madrid, oltre ad aver conquistato l’amore dei tifosi colchoneros, a suon di gol e giocate clamorose, unisce un senso tattico che pochi hanno rapportato ad un’età cosi giovane ad una tecnica sopraffina che gli permette sia di sapersi destreggiare in fase difensiva e sia di farsi trovare pronto in attacco o per servire gli attaccanti o per concludere lui stesso.

Al suo fianco troviamo Denis Suarez che, nonostante qualche difficoltà di ambientamento in un top club come il Barcellona, è riuscito a ritagliarsi il suo spazio chiudendo la stagione con 36 presenze totali condite da 3 gol, la totale abnegazione ad ogni ruolo e le capacità tecniche e tattiche fanno in modo che sia uno dei prospetti più interessanti dell’intero panorama spagnolo e se a 23 anni ti sei già guadagnato una buona dose di partite con la maglia blaugrana allora non resta che continuare a lavorare con il futuro che sembra assolutamente roseo e pieno di aspettative. L’ultimo dei 3 titolari è Marcos Llorente, il centrocampista classe 1995 nativo di Madrid è un prodotto della Cantera del Real Madrid dove dovrebbe tornare e rimanere a seguito del prestito annuale che ha permesso a Marcos di farsi notare con la maglia dell’Alaves trascinando, grazie a doti tecniche smisurate e una capacità di regia davvero invidiabile, proprio la squadra bianco blu ad una salvezza molto più che tranquilla oltre che ad una storica finale di Copa del Rey poi persa contro il Barcellona.

Gli altri 3 giocatori che faranno presumibilmente le riserve dei 3 citati qui sopra saranno Carlos Soler (Valencia), Mikel Merino (Borussia Dortmund) e Dani Ceballos (Real Betis).

Giunti all’attacco non potevamo che trovare giocatori fortissimi e già affermati a livello europeo e dato che ci sono tanti nomi importanti è forse il reparto in cui è più complicato immaginare chi siano i 3 che giocheranno titolari. Per quanto riguarda il ruolo di punta centrale si giocheranno una maglia Borja Mayoral e Sandro Ramirez, il primo ha segnato 2 gol in 19 presenze con la maglia del Wolfsburg mentre il secondo è stato grande protagonista dell’ottimo finale di campionato del Malaga, Sandro ha infatti chiuso la sua stagione con 14 gol segnati in 30 presenze nella Liga e 2 gol in 1 presenza in Copa del Rey, numeri importanti che testimoniano come il talento cresciuto nelle giovanili del Barcellona abbia tutte le carte in regola per diventare protagonista in questa edizione dell’Europeo Under 21.

Sulla fascia destra troviamo un altro ballottaggio, Iñaki Williams sfiderà fino all’ultimo momento Deulofeu per guadagnarsi un posto da titolare. L’attaccante dell’Athletic Club ha vissuto una stagione fatta di pochi gol (5) conditi da un buon numero di assist (7) ma non sono i numeri a dover parlare di Iñaki che è stato uno dei migliori esterni alti di tutta la Liga unendo una grande velocità ad una potenza fisica impressionante. Deulofeu, invece, dopo aver deluso nella prima parte di stagione con la maglia dell’Everton, è riuscito a ritagliarsi il suo spazio nel Milan mettendo in mostra le sue migliori caratteristiche e riuscendo soprattutto a guadagnarsi l’affetto di una tifoseria che da anni ormai sogna di tornare nell’élite del calcio mondiale.

Ballottaggio a destra e ballottaggio anche a sinistra dove troviamo Oyarzabal e Asensio, il primo ha giocato tutte le partite della Liga nel campionato appena concluso con la maglia della Real Sociedad segnando anche 2 gol ma soprattutto fornendo la bellezza di 8 assist, il secondo è stato di un’importanza vitale per il Real Madrid nella volata finale verso il titolo poi conquistato visto anche l’infortunio che ha tenuto lontano dai campi di gioco Bale per parecchio tempo, Asensio ha raggiunto quota 23 presenze nella Liga e 8 in Champions League segnando 3 gol in entrambe le competizioni, oltre a questi numeri il talento delle merengues ha saputo diventare un fattore anche difensivamente non disdegnando mai il fatto di tornare ad aiutare i compagni per poi ripartire con velocità e tecnica.

Come avete potuto notare la Spagna Under 21 che si presenterà ai nastri di partenza dell’Europeo in Polonia è una selezione incredibilmente ricca di giocatori importanti che promettono a tutti gli appassionati di calcio divertimento e tanti gol con l’obiettivo finale di alzare al cielo per la terza volta nelle ultime 4 edizioni questo prestigioso trofeo.

Impostazioni privacy