L’Everton si salva in extremis a Brighton, emozionante pareggio tra Southampton e Newcastle

L’ottava giornata di Premier League si chiude con 2 pareggi; a Brighton finisce 1-1 tra i padroni di casa e l’Everton con le reti di Knockaert e Rooney su rigore, mentre al St Mary’s Southampton e Newcastle termina 2-2 con Hayden e Perez a segno per gli ospiti e la doppietta di Manolo Gabbiadini per i Saints.

Brighton – Everton

Gara all’insegna dell’equilibrio quella giocata all’Amex Stadium dove le 2 squadre si sono divise la posta al termine di una gara contraddistinta dal grande agonismo. L’Everton e soprattutto il suo manager Ronald Koeman si giocavano molto alla luce del pessimo avvio di stagione non solo in campionato ma anche in Europa League. Non a caso diverse voci sono cominciate a circolare intorno alla panchina del tecnico olandese chiamato ad una stagione importante dopo il notevole sforzo economico della proprietà dei Toffees. Alla fine è arrivato un “brodino” utile al malato, ma che non allontana i dubbi sulla gestione tecnica, tanto più che anche oggi la sconfitta sembrava ad un passo e solo il rigore di Rooney a tempo scaduto ha tolto le castagne dal fuoco. La gara in Europa contro il Lione darà ulteriori indicazioni sul futuro dell’Everton e del suo allenatore. Per i Seagulls rimane certamente l’amaro in bocca per i 3 punti sfumati proprio all’ultimo respiro dopo aver giocato un match tutto sommato positivo davanti ai 30.000 tifosi che affollavano oggi le tribune dell’Amex. La classifica dice quattordicesimo posto a 8 punti in coabitazione con altre 4 squadre tra cui proprio L’Everton, e senza dubbio ad oggi è una classifica comunque accettabile ed in linea con le aspettative di una neopromossa.

Southampton – Newcastle

Al St.Mary’s è andata in scena una delle partite forse più belle dell’intero weekend di Premier con le 2 contendenti che fino all’ultimo secondo hanno provato a vincere. Il Newcastle può recriminare per non essere riuscito per ben 2 volte a gestire il vantaggio, soprattutto in occasione del rigore che ha consentito al Southampton di andare sul 2-2 deve mangiarsi le mani per il gentile omaggio del difensore Lejeune autore di un intervento tanto maldestro quanto inutile su Long. Nel complesso Rafa Benitez può ritenersi soddisfatto della prestazione dei suoi che sembrano crescere partita dopo partita dopo un difficile avvio di campionato. Va sottolineato tra l’altro che la formazione iniziale schierata oggi dal tecnico spagnolo aveva l’età media più bassa di tutta la Premier League. Il Southampton ottiene un punto prezioso se si guarda l’andamento del match, ma i tifosi dei Saints si aspettavano e si aspettano qualcosa in più dopo aver visto la loro squadra perdere 3 partite su 4 prima di oggi. Da segnalare la buona prova di Gabbiadini che può diventare l’ago della bilancia della squadra di Pellegrino.

Impostazioni privacy