Nel cinque a zero con cui il Manchester City ha travolto un Arsenal decisamente troppo brutto per essere vero, si è vista una grande prestazione fornita da Ferrán Torres. L’attaccante spagnolo ha realizzato una doppietta e fornito un assist mostrando di poter giocare nel ruolo di punta centrale. Nei giorni in cui Cristiano Ronaldo ha preferito il ritorno ai Red Devils, Guardiola è andato avanti per la sua strada e il risultato è stato decisamente positivo. Ora bisognerà vedere se il classe 2000 riuscirà a mantenere lo stesso livello sul lungo periodo; le premesse, però, fanno ben sperare.

Ferrán Torres, il nuovo centravanti di Guardiola

Sfumato Kane, dopo che sembrava ormai cosa fatta il passaggio del centravanti al City, e persa la possibilità di vedere la coppia Guardiola-Ronaldo lavorare insieme, i Citizens hanno deciso di continuare sulla strada intrapresa in questo inizio di stagione. Ferrán Torres prima punta lo avevamo già visto, senza ottimi risultati, sia nel Community Shield sia nella sconfitta, all’esordio in Premier, contro il Tottenham. Nella goleada al Norwich si è visto annullare un gol ma le sensazioni avute erano state decisamente migliori; sono stati i Gunners a far esplodere la vena realizzativa dell’ex Valencia. Oltre ai gol, però, a stupire sono stati i movimenti dell’attaccante specie in occasione del suo secondo gol. L’attacco alla palla, tra i due centrali dell’Arsenal prima di realizzare di testa il cinque a zero, è proprio di un centravanti navigato. Il merito va, ovviamente, a Guardiola bravo nel convincere il suo giocatore a spostarsi dall’esterno al centro dell’attacco.

La prova contro l’Arsenal arriva dopo un periodo di evoluzione che Ferrán Torres ha intrapreso; ora, dopo la pausa per le nazionali, ci saranno una serie di sfide in cui lo spagnolo dovrà dimostrare di poter fare la prima punta. Qualora il campo dovesse dare una risposta positiva sarebbe l’ennesimo capolavoro tattico di Guardiola.