Iniziano i quarti di finale di Champions League e all’Etihad si sfidavano Manchester City e Borussia Dortmund. I Citizens, ad un passo dalla conquista della Premier, cercavano il successo per continuare la missione europea; discorso completamente diverso per il BVB in difficoltà in campionato ma con la voglia di compiere una grande impresa. Il match è stato più equilibrato del previsto con i ragazzi di Guardiola che hanno trovato la vittoria solo nel finale con la rete di Foden. Ancora tutto possibile in vista del ritorno nonostante la differenza tra i due club sia piuttosto evidente.

Foden, un gol per allontanare i fantasmi

Il pareggio di Reus, a cinque minuti dalla fine, aveva riportato nella mente di Guardiola i fantasmi europei degli ultimi anni con clamorose eliminazioni; ci ha pensato Foden a riportare il sereno nonostante ci siano altri novanta minuti da giocare. Il Manchester City è senza ombra di dubbio superiore al Dortmund ma bisogna fare attenzione ad una squadra che non avrà nulla da perdere e soprattutto capace di ribaltare i pronostici in determinate serate. Questa sera i Citizens hanno sprecato tanto a livello offensivo mostrando una difesa meno perfetta di altre volte; tra una settimana servirà migliorare questo aspetto o si rischia un’altra brutta figura.

Reus tiene a galla il Borussia Dortmund

Il pareggio sarebbe stato il giusto premio ad una partita tatticamente, quasi, perfetta; la rete di Reus lascia comunque aperta qualche speranza di qualificazione al Borussia Dortmund. Servirà una grande impresa ma soprattutto ci sarà bisogno della migliore versione di Haaland. Chi pensava ad un crollo totale del BVB in casa dei Citizens è stato smentito; i ragazzi di Terzic, nonostante assenze pesanti come quelle di Witsel e Sancho, hanno sfiorato il colpaccio. E’ mancata la giusta concentrazione nel finale e un pizzico di furbizia in più; la qualificazione è sempre complicata ma, dopo questa sera, meno impossibile.