Un pareggio destinato ad entrare nella storia: il Fuenlabrada è stato eliminato dalla Copa del Rey per mano del Real Madrid ma il 2-2 del Bernabeu è un risultato che scrive una pagina importante della storia di questa stadio. Da ieri il Fuenlabrada è l’unica squadra spagnola a non aver mai perso nel leggendario stadio della capitale, in attesa di scoprire cosa farà il Girona, matricola in Liga, nella sua prima trasferta a Chamartin.

Oltre al Fuenlabrada ci sono altre quattro squadre in giro per l’Europa a non aver mai perso al Santiago Bernabeu. La più famosa è l’Arsenal che ha affrontato il Real Madrid in trasferta solo una volta nella propria storia, nella stagione 2005/06 (quella terminata con la finale persa a Parigi) quando i Gunners vinsero per 1-0 grazie ad un gol leggendario di Thierry Henry. Gol che valse anche la qualificazione ai quarti di finale visto lo 0-0 di Highbury.

Per il resto tutte grandi sorprese. Nella Coppa Uefa 1991/92 lo Slovan Bratislava pareggiò per 1-1 al Bernabeu grazie ad un gol nei minuti finali. La squadra nella quale militava Peter Dubovski, destinato a passare un anno più tardi proprio al Real, venne comunque eliminata a causa della sconfitta in Slovacchia.

Sempre in Coppa Uefa, ma nel 1985, il Videoton ungherese, grande sorpresa del torneo capace di arrivare fino in finale, vinse per 1-0 al Bernabeu la partita di ritorno. Vittoria insignificante visto il 3-0 di Székesfehérvár dell’andata che permise al Real di alzare la coppa nonostante la sconfitta in casa.

E infine un’altra inglese, l’Ipswich. Nell’edizione 1973/74 della Coppa Uefa ai trentaduesimi di finale arrivò l’eliminazione preventiva del Real Madrid che perse 1-0 in Inghilterra e pareggiò 0-0 al Bernabeu. Nella stessa competizione l’Ipswich Town eliminò anche la Lazio ai sedicesimi di finale (partita passata alla storia più per la rissa che per il risultato) e il Twente agli ottavi per poi arrendersi alla Lokomotiv Lipsia ai quarti.

Tutte queste squadre non hanno più affrontato il Real Madrid e mantengono dunque la propria imbattibilità al Santiago Bernabeu.