Un Brasileirão così bello è quasi un peccato che finisca. Eppure dopo 37 giornate di continui sorpassi sembra essere arrivato il momento di mettere il punto finale su questa annata fuori dalle righe: la rete di Gabigol è probabilmente il momento chiave della stagione, quello che ha invertito per un’ultima volta la situazione di classifica portando il Flamengo verso il suo secondo titolo consecutivo.

Alla vigilia di questa sorta di finale per il titolo l’Internacional era in testa con un punto di vantaggio sul Fla e con una vittoria al Maracanã avrebbe alzato al cielo il titolo in quella sera stessa. Ed è uno scenario che per qualche minuto si è anche presentato nella notte di Rio, dato che l’Inter era in vantaggio per 1-0 grazie al rigore segnato da Edenilson. Solo che anche per la polemica espulsione di Rodinei il Flamengo ha poi ribaltato la sfida prima con il gol di De Arrascaeta e poi con il sorpasso firmato Gabigol che ha totalmente stravolto la storia di questo campionato, portando il Fla in testa alla classifica.

Manca una sola giornata alla fine e la situazione è ancora da decifrare: il Flamengo ha davvero già vinto il Brasileirão? Guardando la classifica verrebbe da dire di sì, con 2 punti di vantaggio basterebbe battere il San Paolo per essere certi di festeggiare il titolo senza curarsi del risultato dell’Internacional. L’avversario non è tra i più morbidi anche se inserito in una situazione di classifica che non spinge alla massima prestazione visto che sarà sicuramente tra le prime cinque in classifica qualunque cosa accada.

Però l’imprevedibilità di questo campionato non può essere sottovalutata: dall’inizio dell’anno si sono alternate tantissime capolista, tra cui anche il Vasco da Gama che invece nel prossimo weekend con ogni probabilità conoscerà il baratro della retrocessione. Ci sono stati tantissimi sorpassi, tanto che il Flamengo solamente alla 37esima giornata è riuscito a sopravanzare un Internacional che negli scorsi mesi sembrava destinato a chiudere dietro sia al San Paolo (oggi suo unico alleato) che all’Atlético Mineiro, due squadre che poi hanno dovuto mollare le proprie ambizioni per il titolo.

Dovesse andare tutto secondo pronostico la rete di Gabigol verrà vista come quella che ha cambiato la storia del campionato, altrimenti toccherà cercare un nuovo punto di svolta in un campionato che ha saputo cambiare le carte in tavola in ogni giornata.