Gladbach, occhio alla voglia dello Young Boys

Stasera ha inizio la prima giornata decisiva per il futuro immediato della Champions League; tra stasera e domani, infatti, si disputa l’andata dell’ultimo turno preliminare, valido per l’accesso alla fase a gironi della massima competizione europea. Una delle sfide vede la sorpresa Young Boys, in grado di eliminare al precedente turno lo Shakhtar Donetsk, opposto al Borussia Monchengladbach, che parte con i favori del pronostico. Ma occhio alla voglia degli svizzeri.

La voglia di stupire ancora

Sembrava finita dopo l’andata in Ucraina ed invece lo Young Boys ha sorpreso tutti eliminando lo Shakhtar e regalandosi un’altra partita da sogno. Perché per i ragazzi di Adolf Hütter la sfida di stasera alla squadra tedesca è un sogno verso un qualcosa che sembrava impossibile da raggiungere. La squadra svizzera non parte favorita in questo doppio confronto ma per “Le Api” (soprannome dovuto al colore della divisa, gialla e nera) non è un problema perché non sono loro quelli a dover essere obbligati a passare il turno. Stasera lo “Stade de Suisse” sarà una vera e propria bolgia che cercherà di trascinare i propri ragazzi verso un sogno chiamato Champions League.

Borussia, la qualificazione per partire bene

Se lo Young Boys giocherà la partita senza troppe pressioni, lo stesso non lo si può dire per i ragazzi di André Schubert che si sono posti come primo obiettivo stagionale la qualificazione ai gironi della Champions League. Perché, se è vero che il salvagente di una possibile eliminazione si chiama Europa League, è anche vero che la Champions, oltre al maggior prestigio, ti porta anche soldi che possono essere reinvestiti sul mercato per completare la rosa. Ecco perché il Borussia non può sbagliare, a partire dalla gara di questa sera dove sarà fondamentale fare goal; compito che sarà sulle spalle di Raffael, terminale offensivo di un 4-2-3-1 con cui le “Die Fohlen” proveranno a chiudere la pratica già nella gara di stasera.

Sembrerebbe una gara scontata con il Borussia con un piede già nei gironi di Champions League, ma non è così. Lo Young Boys è una squadra tosta e soprattutto avanti nella preparazione (la Super League è iniziata già da un mese). I tedeschi sono più forti, vero, ma il passaggio del turno lo otterrà la squadra che avrà maggiore voglia.

Impostazioni privacy