Le ultime due dominatrici della Premier League si affrontavano ad Anfield in una sfida non decisiva (siamo solo alla settima giornata) ma che poteva sicuramente dirci qualcosa in più. Il Liverpool si presentava a questo appuntamento con più certezze rispetto alla passata stagione e la voglia di dimostrare di poter competere fino alla fine per il titolo; i Citizens, arrabbiati dopo la sconfitta in Champions League dove i ragazzi di Guardiola hanno sprecato l’impossibile sotto porta, cercavano il secondo successo consecutivo per non perdere terreno dalla vetta della classifica. Dopo un primo tempo senza gol la partita si è letteralmente stappata nella ripresa con giocate di altissimo profilo di due squadre dal potenziale sconfinato. Il due a due finale accontenta il Chelsea che passerà la sosta al primo posto. Il campionato, però, è ancora lungo e queste due squadre promettono di essere protagoniste fino all’ultimo pallone toccato.

Liverpool, esame superato

Potevano vincerla i Reds passati due volte in vantaggio ma, forse, sarebbe stato troppo considerando l’andamento generale della partita. Klopp può ritenersi comunque soddisfatto per quanto dimostrato dai suoi bravi a tenere nel primo tempo per poi scatenare tutto il proprio potenziale offensivo. Salah e Mané sono la costante rispetto alla stagione passata; ad essere migliorato è l’equilibrio che questa squadra ha sul terreno di gioco. Un dettaglio non da poco in un campionato come la Premier League. Quello di oggi era un test importante specie dopo il gap tra Reds e Citizens nella passata stagione; possiamo dire senza problemi che l’esame è stato ampiamente superato

Manchester City, rimpianto primo tempo

Perdere questa partita sarebbe stato l’ennesima beffa per il Manchester City dopo la sconfitta in Champions League. Anche oggi, infatti, i campioni in carica hanno sostanzialmente tenuto il controllo del match; il problema è stato, ancora una volta, la mancata concretizzazione. Nel primo tempo i Citizens hanno avuto tante occasioni per sbloccare il match senza riuscire a conctetizzarle. Questa volta non è arrivata la beffa (grazie alla rete di De Bruyne) ma Guardiola deve lavorare sull’aspetto offensivo dei suoi. Il Manchester City ha un potenziale sconfinato e deve assolutamente trovare il modo di sfruttarlo meglio.

Poteva vincere il Liverpool, poteva vincere il Manchester City; è arrivato un pareggio al termine di una partita spettacolare