Gremio e Santos: le squadre della settimana

Ancora una volta il Brasileirao ci riserva le sue sorprese e questa settimana fa salire in cattedra Gremio e Santos: i successi di queste due squadre arrivati contro dirette concorrenti come Corinthians e Atletico Mineiro e con un rotondo 3-0 sono la vera notizia del weekend di calcio brasiliano e rendono ancora più indecifrabile la lotta al primo posto.

La Tricolor Gaucha serve un tris netto: si esalta finalmente Miller Bolaños e la squadra va. Tra le squadre di alta classifica forse il Gremio è quella che ha fatto meno rumore in questa prima parte di stagione ma nelle ultime giornate ha trovato un’importante quadratura degli schemi difensivi che hanno portato a ben 4 reti inviolate consecutive: messa a punto la difesa bisognava solo sbloccarsi in attacco e al primo grande test è arrivato questo sonoro 3-0 al Corinthians che porta gli uomini di Roger in proiezionead un solo punto dal primo posto.

Discorso diverso ma risultato identico per il Santos che riesce a far cadere la squadra più in forma del campionato. L’Atletico Mineiro veniva da 5 vittorie consecutive e con il recupero di Pratto poteva essere la squadra destinata a prendere il largo in questo Brasileirao: il Peixe però ha mesos le cose in chiaro e fatto valere la legge del Brasileirao di quest’anno che non vuole dominatori. Pur soffrendo le assenze di Gabigol e Thiago Maia si è visto un Santos capace di mettere il Galo con le spalle al muro, una squadra che si esprime attraverso il gioco e che ama il palleggio.

La continuità di Ricardo Oliveira può essere un fattore da qui alla fine del campionato e l’ex Milan non si vergogna mai di metterla dentro in sfide delicata come questa.

Adesso Gremio e Santos vedono da vicino il grande obiettivo del primo posto anche se da prosepttive differenti: il Gremio infatti ha una partita da recuperare in casa del Botafogo e potrà tentare il sorpasso sul Santos stesso per avvicinarsi pericolosamente alla vetta del Palmeiras; il Peixe invece è in regola con il calendario ma dopo il termine dell’Olimpiade recupererà le sue due stelle che potranno incidere nella rincorsa ad un campionato che ormai manca da troppo tempo.

Impostazioni privacy