Due squadre in uno stato di forma completamente diverso si sfidavano al RheinEnergieStadion. Il Colonia, dopo l’ottimo inizio, cercava i tre punti per passare una notte al quarto posto in classifica. Discorso completamente diverso per il Lipsia reduce dal pesante sei a tre subito in Champions in casa del City; i Roten volevano lasciare la parte bassa della classifica e iniziare, finalmente, una stagione complicata visto i numerosi cambiamenti operati nel corso del mercato estivo. Novanta minuti intensi con continui ribaltamenti di fronte, occasioni da una parte all’altra e emozioni a non finire; l’uno a uno finale permette al Lipsia di respirare dopo due sconfitte consecutive mentre il Colonia conferma l’ottimo momento.

Lipsia, boccata d’ossigeno

Nel finale Szoboszlai poteva anche regalare i tre punti al Lipsia ma i Roten possono ritenersi soddisfatti visti i numerosi rischi corsi in fase difensiva. E’ proprio il pacchetto arretrato a non convincere (era prevedibile visto le partenze di Upamecano e Konate); questa sera il nuovo arrivato Simakan ha commesso un errore piuttosto grave in occasione del momentaneo vantaggio Colonia. Una situazione da risolvere il prima possibile per una squadra che ha sempre fatto della solidità un punto di forza. Marsch deve ripartire dalla prestazione di questa sera, dalla reazione avuta una volta sotto e dal risultato che può dare la spinta giusta per ripartire.

Anche il Colonia, nonostante le occasioni avute (clamorosa quella di Duda a porta vuota), può ritenersi soddisfatto del pareggio. Altra bella prova da parte dei ragazzi di Baumgart che confermano di essere una squadra con un’identità di gioco ben definita. Oggi la nota negativa è stata la poca precisione sotto porta nonostante il quarto gol in cinque partite di Modeste; l’attaccante francese, dopo le difficoltà della scorsa stagione, sembra aver ritrovato la giusta condizione e vuole trascinare il Colonia il più in alto possibile.