Hoffenheim KO: cade l’ultima delle imbattute

Il big match del pomeriggio di Bundesliga porta una notizia importantissima: il Lipsia ha vinto lo scontro diretto con l’Hoffenheim allungando le distanze dalle inseguitrici nella corsa al secondo posto e ponendo fine all’imbattibilità della squadra di Nagelsmann di questo campionato.

Lipsia-Hoffenheim: la vittoria del bel calcio

Gara bellissima che ha messo in mostra quanto Lipsia e Hoffenheim siano le squadre più belle e propositive di questo campionato: l’Hoffenheim è passato in vantaggio con Amiri al termine di un contropiede fantastico fatto di passaggi di prima e velocità; il Lipsia ha rimontato la partita grazie al solito Timo Werner e ad un gol fortunato di Sabitzer ma soprattutto grazie alle giocate di Keita, giocatore a tratti incontenibile.

L’espulsione all’ora di gioco di Wagner ha pregiudicato la gara dell’Hoffenheim che in svantaggio numerico prima e anche di punteggio poi non ha potuto portare via punti dalla Red Bull Arena. Ha vinto comunque il calcio bello e giovane ma ora i discorsi per il secondo posto sembrano chiusi con il Lipsia che può guardare solamente alla vetta occupata dal Bayern Monaco di Carlo Ancelotti.

La caduta degli imbattibili

In Europa era rimasto solo l’Hoffenheim: nel sud della Germania avevano dimenticato il sapore della sconfitta e dopo che anche il Real Madrid aveva conosciuto il KO nella gara contro il Siviglia erano rimasti imbattuti solo i ragazzi di Nagelsmann in tutti i maggiori campionati europei.

La sconfitta comunque non pregiudica il campionato fantastico di questa squadra che sogna la Champions quando a inizio campionato aveva come obiettivo solo una salvezza tranquilla. L’ultimo periodo è stato tutt’altro che positivo ma si stanno gettando le basi per dare continuità ad un progetto che fin qui si è rivelato vincente. La squadra continua ad esprimere un calcio veloce e molto moderno che alla lunga darà le sue soddisfazioni.

Impostazioni privacy