L’Ajax mette in cassaforte la prima vittoria del 2021 con qualche sofferenza di troppo: la sosta invernale ha un po’ bloccato il gioco di Ten Hag che ha bisogno di qualche gara per essere oliato al meglio. Nonostante la rete di Haller, ci deve pensare Huntelaar a salvare i capitolini permettendo di staccare Vitesse e Feyenoord in classifica e di volare in solitaria in testa all’Eredivisie.

HUNTELAAR: È ANCORA LUI L’UOMO DETERMINANTE PER L’AJAX

La formazione di Ten Hag vince, non convince appieno, ma strappa la prima vittoria del 2021 tornando in vetta da sola e staccando di 3 lunghezze sia Vitesse che Feyenoord, dopo l’inaspettato ko del Psv contro l’AZ Alkmaar. I biancorossi di Amsterdam non regalano la loro migliore partita della stagione contro un Twente che conferma di essere in piena corsa per un posto in Europa.

La prima frazione di gioco sembra in mano all’Ajax con Haller che impiega pochissimo per siglare il suo primo gol dal suo ritorno in Olanda: l’attaccante è bravo a finalizzare il suggerimento di Antony. Gli ospiti del De Grolsch Veste pensano di aver archiviato già la pratica, ma i padroni di casa si svegliano ed iniziano a macinare gioco, chiudendo gli avversari nella loro metà campo e sfiorando il gol in un paio d’occasioni. Nella ripresa la musica non cambia con Meniq che, finalmente, centra la porta ma la realizzazione viene annulata dal VAR per fuorigioco del giocatore. L’Ajax soffre, soprattutto a centrocampo con Gravenberch non in perfetta forma: proprio il centrocampista commette un pesante errore che permette a Pleguezuelo di pareggiare i conti a soli 5 minuti dalla fine. Ten Hag tenta il tutto per tutto e all’89’ toglie Gravenberch e fa entrare Huntelaar, chiedendo un miracolo al suo attaccante. Il cacciatore non si fa pregare e, dopo appena un giro di orologio, buca Drommel per il 2-1: neanche il tempo di riorganizzarsi che la punta mette a segno una doppietta per il 3-1 finale.

Grandissima prova di Huntelaar che salva l’Ajax in soli 3 minuti: una presenza troppo determinante per poterne fare a meno. Proprio nelle ultime ore si era parlato di un possibile trasferimento dell’attaccante allo Schalke 04 con una trattativa ben avviata e pronta ad andare in porto. La prestazione di questa sera farà riflettere la dirigenza ajacide che non può permettersi di far partire un giocatore così fondamentale: settima marcatura in 11 partite, partendo spesso dalla panchina e seconda doppietta nelle ultime 3 giocate. L’Ajax consolida i numeri del suo reparto offensivo, salendo a quota 57 centri dopo 16 giornate: la difesa scala in seconda posizione, dietro a Vitesse e Feyenoord. Proprio i Rotterdammers saranno i prossimi ospiti alla Johan Cruijff Arena e servirà una prestazione molto più attenta per fermare la rosa di Advocaat ed impedire che l’Eredivisie possa sfuggire dalle mani della capolista. Huntelaar potrebbe non essere del match: che sia stata l’ultima apparizione con la maglia della formazione che lo ha lanciato nel calcio europeo?