Gli ottavi di finale stanno giungendo al termine e le sorprese non stanno di certo mancando e questa sera la sfida tra Germania e Inghilterra concluderà così la prima parte del tabellone a eliminazione diretta. Tante partite di prima qualità si sono viste in queste giornate, ma quella tra tedeschi e inglesi è probabilmente la più attesa di tutte, perché in passato ha saputo regalare un’enorme quantità di momenti magici. Una storia che parte dal 1966 e che questa sera scriverà un altro memorabile capitolo di una rivalità eterna.

 

INGHILTERRA-GERMANIA OVEST 4-2 D.TS. 1966
Il primo scontro diretto della storia a un Mondiale tra Inghilterra e Germania Ovest coincide anche con una delle finali più iconiche della storia. Nel 1966 a Wembley ci si gioca il titolo di campioni del mondo con il popolo britannico pronto a portare in trionfo i propri beniamini, ma a passare in vantaggio furono i tedeschi con il bel tiro all’angolino di Helmut Haller. L’1-0 durò però molto poco perché Hurst trovò immediatamente la via del pareggio e nel finale del secondo tempo una deviazione da pochi passi di Martin Peters valse il sorpasso dei Tre Leoni. Quando ormai lo svizzero Dienst stava per fischiare la fine ecco che Weber andò in scivolata sull’ultimo pallone della partita mettendolo in rete e trafiggendo Banks per il 2-2 che portò le squadre ai supplementari. A questo punto si scatenò il finimondo quando Geoff Hurst raccolse un cross dalla destra, lo stoppò e calcio con forza in porta con la palla che colpì la traversa, sbatté sulla linea e uscì. Nessuno capiva quello che era successo, ma alla fine l’arbitro decise di convalidare la rete tra l’incredulità dei tedeschi. A tempo scaduto fu ancora il cannoniere del West Ham a chiudere i conti con un sinistro all’incrocio dei pali mandando agli archivi un 4-2 memorabile.

 

 

 

GERMANIA OVEST-INGHILTERRA 3-2 1970
Quattro anni dopo aver disputato una delle finali più controverse della storia Germania Ovest e Inghilterra si incontrarono ancora ai quarti di finale messicani. Dominatrice del girone iniziale i tedeschi occidentali, gli inglesi si erano dovuti accontentare del secondo posto dietro al leggendario Brasile. I britannici entrarono in campo con la grave assenza per infortunio di Gordon Banks che lasciò il posto al portiere del Chelsea Peter Bonetti. I campioni del mondo volevano confermare la loro superiorità verso i tedeschi e Alan Mullery e Martin Peters portarono l’Inghilterra sul 2-0 e a un passo dalla semifinale contro l’Italia. I tedeschi però sono duri a morire e a suonare la carica fu il “Kaiser” Franz Beckenbauer che con una botta di destro da fuori riaprì la partita e verso la fine il pareggio fu agguantato da Uwe Seeler. Si andò dunque ai supplementari e a decidere la contesa fu la zampata di Gerd Müller che da pochi passi battè Bonetti per il 3-2 e la finale del 1966 era stata vendicata.

 

 

 

 

GERMANIA OVEST-INGHILTERRA 0-0 1982
È forse lo scontro diretto più dimenticato e dimenticabile, perché in questa circostanza la paura di perdere superò nettamente la voglia di vincere. Inghilterra e Germania Ovest si affrontarono nel secondo girone della fase finale dopo essere arrivate prime nei rispettivi gironi e a Madrid fu quasi una sorta di patto di non belligeranza con la qualificazione che sarebbe così stata decisa nelle due partite successive con la Spagna. Lo 0-0 non si schiodò fino alla fine e a gioire in seguito fu il Mannschaft che batté gli iberici a differenza dei Tre Leoni che vennero fermati sul pareggio anche dalle Furie Rosse.

 

 

 

GERMANIA OVEST-INGHILTERRA 1-1 4-3 D.C.R. 1990
Una delle semifinali più emozionanti di sempre, uno scontro tra titani per garantirsi un posto nell’ultimo atto della Coppa del Mondo del 1990. A Torino la Germania Ovest arrivava dopo un cammino netto e convincente a differenza di un’Inghilterra che aveva sempre dovuto ricorrere ai supplementari per avere la meglio di Belgio e Camerun. A sbloccare il risultato fu nella ripresa un calcio di punizione di Brehme che venne deviato e trasformò la potente conclusione in un pallonetto imprendibile per Shilton. I britannici non vollero mollare e a dieci minuti dalla fine fu Gary Lineker a sfruttare un pasticcio difensivo della difesa teutonica battendo Illgner con un sinistro sul secondo palo che valse il meritato pareggio. Nei supplementari si assistette alle lacrime di Gascoigne per aver rimediato un giallo che gli avrebbe fatto perdere la finale, ma ai rigori trionfò la Germania Ovest. I tedeschi furono impeccabili mentre Pearce e Waddle sbagliarono la conclusione, tirando centrale e mandando alle stelle il pallone che avrebbe riportato gli inglesi dopo ventiquattro anni in finale.

 

 

 

GERMANIA-INGHILTERRA 1-1 6-5 D.C.R. 1996
A soli sei anni di distanza Germania e Inghilterra valeva ancora una volta l’accesso in finale, ma questa volta la posta in gioco era il Continente e il titolo Europeo. Wembley voleva essere ancora una volta il fattore decisivo come nel 1966 e non appena inizia la partita ecco che Alan Shearer di testa trova la rete del vantaggio, ma la gioia durò poco. Kuntz si fece trovare al posto giusto per deviare in scivolata un cross sporco dalla sinistra riuscendo così a battere Seaman per un 1-1 che rimase invariato fino ai calci di rigore. Ancora una volta sarebbero stati i tiri dagli undici metri a decidere la sorte delle due squadre e le prime dieci conclusioni furono semplicemente da manuale. Nessuno sbagliò e si dovette andare così a oltranza e a rompere la serie impeccabile di conclusioni fu Southgate che si fece parare il destro da Illgner e subito dopo fu Möller a calciare forte e centrale per la rete che ancora una volta condannava l’Inghilterra all’eliminazione.

 

 

 

INGHILTERRA-GERMANIA 1-0 2000
L’ultima volta che le due si sono affrontate a un Europeo è stato nel 2000 quando vennero inserite nello stesso raggruppamento della fase a gironi. Oltre a loro vi erano anche le forti e insidiose Portogallo e Romania e i due risultati negativi all’esordio obbligavano entrambe a dover vincere. L’Inghilterra mostrò decisamente più grinta e fame di successo, con i tedeschi che mostrarono tutti i limiti di quella che probabilmente è la peggior generazione teutonica di sempre. A decidere la gara fu Alan Shearer che in tuffo di testa mise all’angolino un perfetto cross di David Beckham che venne mal letto dalla difesa avversaria e il bomber del Newcastle segnò ancora a quattro anni di distanza. I Tre Leoni vinsero la battaglia, ma la guerra sarebbe ben presto finita per entrambe che vennero eliminate già dalla prima fase.

 

 

 

GERMANIA-INGHILTERRA 4-1 2010
Non solo tra i migliori ottavi, ma senza dubbio tra le più grandi partite della storia del calcio deve essere inserita Germania-Inghilterra del 2010. I tedeschi, nonostante la sconfitta con la Serbia, avevano vinto il loro girone, mentre gli inglesi faticarono tantissimo, pareggiando con Stati Uniti e Algeria e passando solo grazie alla risicata vittoria sulla Slovenia all’ultima giornata. A Bloemfontein la qualità in campo era eccezionale e anche la sfida tra Joachim Löw e Fabio Capello dava motivi di grande interesse. I tedeschi erano in grande forma e si vide quando trovarono in poco dopo un uno-due firmato dall’astuto Klose e da Lukas Podolski che sembrarono già chiudere la sfida. La Germania stava per dilagare quando Upson riuscì ad accorciare le distanze e un solo minuto dopo Frank Lampard trovò il pallonetto vincente che superò Neuer. Evidente per tutti ma non per il guardialinee Espinosa che non vide la palla nettamente superare la linea di porta e agli inglesi venne scippato il pareggio. I ritmi nella ripresa restarono alti fino a quando non volle prendersi le luci della ribalta Thomas Müller che realizzò in tre minuti una doppietta e mandò la Germania ai quarti di finale.

 Copyright: imago/Gallo Images