Le difficoltà del precampionato, il pareggio nella gara d’esordio, la vittoria in Supercoppa di Germania e il caso Lewandowski; il Bayern Monaco si presentava alla seconda giornata di Bundesliga con qualche dubbio di troppo. All’Allianz Arena si presentava un Colonia reduce dal successo contro l’Hertha Berlino e affrontava questo impegno senza nulla da perdere. La gara è stata a due facce: un primo tempo di studio, nonostante ci siano state varie occasioni prima che il match esplodesse letteralmente nella ripresa. Alla fine sono stati i bavaresi ad avere la meglio grazie alla doppietta di Gnabry e un Lewandowski alla quindicesima gara consecutiva a segno. Il successo, però, non deve nascondere i problemi difensivi dei campioni in carica.

Bayern Monaco, un problema da risolvere

L’inizio di stagione non ha risolto il problema difensivo del Bayern Monaco; anche oggi, come nella gara d’esordio, la retroguardia bavarese ha dimostrato di essere, al momento, il reparto più fragile del club campioni in carica. Due gol subiti in due minuti conseguenza di un blackout inspiegabile per una squadra di questo livello. Il problema principale è il terzino destro perché Pavard è infortunato e Süle non ha le caratteristiche per ricoprire quel ruolo. Considerando un mercato che difficilmente potrà arrivare in aiuto, Nagelsmann dovrà inventarsi qualcosa perché non si può pensare di segnare sempre un gol in più dell’avversario.

Non solo il terzino destro; il Bayern, molto spesso, stacca la spina; altro aspetto su cui il tecnico dovrà lavorare considerando come le ambizioni e gli obiettivi dei bavaresi siano, per forza di cose, diversi da quelli del Lipsia.

Colonia, rimpianto finale

Il Colonia non era assolutamente obbligato ad uscire dall’Allianz Arena con un risultato positivo però il rammarico resta; una volta aver recuperato due gol di svantaggio (cosa che in pochi riescono a fare) il club ha accarezzato l’idea del colpaccio. Alla fine Gnabry ha spezzato il sogno del Colonia che però può ritenersi soddisfatto per come ha affrontato la squadra più forte del campionato.