Era la serata decisiva, quella che andava a completare il quadro della prossima Bundesliga. L’Holstein Kiel, dopo il successo nella gara di andata, si giocava in casa la prima storica promozione nella massima serie tedesca; discorso completamente diverso per il Colonia a cui serviva la rimonta per evitare di retrocedere in Zweite. Il match è stato a senso unico con i ragazzi di Funkel a dominare dal primo all’ultimo minuto; pratica archiviata nel giro di quarantacinque minuti dove Andersson e compagni hanno realizzato quattro gol. Una prova di forza a tratti impressionante del Colonia che spezza, per la seconda volta, il sogno dell’Holstein Kiel.

Colonia, la serata perfetta

Per ben due volte il Colonia è stato ad un passo dal baratro: contro lo Schalke, nell’ultima giornata di Bundesliga, e dopo i primi novanta minuti dello spareggio. In entrambi i casi, però, la squadra ha rialzato la testa; prima con Bornauw, autore del gol che ha permesso al club di giocarsi questo doppio confronto contro il Kiel e questa sera grazie ad una prestazione praticamente perfetta. Quattro gol in un tempo e la sensazione che il match di andata sia stato un semplice incidente di percorso. Oggi il Colonia, oltre ad aver sfruttato al meglio le occasioni avute (aspetto mancato tre giorni fa), ha dimostrato di avere più esperienza nell’affrontare determinate sfide. Salvezza raggiunta e ora la necessità di ricaricare le batterie prima di affrontare la prossima stagione.

Holstein Kiel, sogno spezzato

Doveva essere la serata della prima storica promozione in Bundesliga; l’Holstein Kiel, invece, si è sciolto di fronte ad un Colonia più organizzato ma soprattutto più esperto. I ragazzi di Ole Werner hanno sbagliato completamente l’approccio subendo tre gol nel giro di dieci minuti; un blackout inspiegabile visto l’importanza della partita e che ha completamente tagliato le gambe a Reese e compagni. L’Holstein Kiel, dopo la sconfitta nel 2018 contro il Wolfsburg, fallisce ancora una volta l’appuntamento con la Bundes. Nella stagione in cui il club ha eliminato il Bayern Monaco dalla DFB-Pokal, sono arrivati due passi falsi difficili da digerire: gli ultimi centottanta minuti di Zweite e la gara di questa sera. Ora bisognerà leccarsi le ferite e ripartire con la speranza che, il prossimo anno, possa essere quello buono per la promozione nella massima serie tedesca.