La Super League svizzera è il campionato che più di tutti sta sentendo i danni apportati dal Coronavirus e forse il vero campionato non è ancora partito. Dopo sette turni soltanto il San Gallo non deve recuperare partite, mentre squadre come Sion e Servette hanno giocato poco più della metà delle giornate in programma. Non si conoscono le date dei recuperi, ogni positivà al virus porta a una quarantena della rosa e quindi si arriva a questa sosta con il campionato che è un grande punto interrogativo.

Copyright: xJustPictures.ch/StephanxSchorix

Con un turno in meno troviamo in vetta il duo Lugano-Young Boys e se per i bernesi non è una novità, fa molto più scalpore vedere i ticinesi così in alto in classifica. La squadra di Jacobacci ha dimostrato come organizzazione e forza di volontà vengano premiati. Sono stati infatti tanti i punti recuperati negli ultimi minuti e quest’anno non sono ancora arrivate sconfitte. Tre pareggi e tre vittorie sono una buona partenza per una squadra che vuole salvarsi, un po’ meno per i campioni in carica. L’ultimo 0-0 interno contro il San Gallo ha permesso l’aggancio in vetta dei bianconeri e il Coronavirus ha impedito proprio la disputa dello scontro diretto. Dietro insegue il San Gallo che dopo le prime tre vittorie si è perso crollando in classifica. Due sconfitte e due pareggi gli hanno fatto perdere il primato e il terzo posto è solo momentaneo.

Chi sembra aver ritrovato forza e convinzione è lo Zurigo che, una volta esonerato Ludovic Magnin, non ha più sbagliato un colpo. Massimo Rizzo è stato promosso in prima squadra e i biancoazzurri hanno ottenuto tre vittorie in altrettante partite, abbandonando l’ultimo posto e ritrovandosi a soli due punti dalla vetta. Gli zurighesi hanno anche fermato l’alterno Basilea di Sforza che si ritrova a metà classifica, ma con ben due partite da recuperare. I sette punti in cinque partite però non rappresentano di certo un buon andamento, ma le continue pause non aiutano, soprattutto dopo la grande vittoria per 1-3 a San Gallo.
Per tutti i campionati sarà molto difficile arrivare a fine stagione, ma in Svizzera lo sarà ancora di più date le già enormi complicazioni. Questo però potrà portare a grandi sorprese e magari alla vittoria inattesa del titolo.