Nella serata di ieri sera abbiamo assistito all’ennesimo show europeo dell’Ajax; i ragazzi di ten Hag hanno vinto, in rimonta, tre a uno contro il Borussia Dortmund prendendosi la qualificazione agli ottavi di finale (basta un punto nella prossima giornata per la certezza del primo posto). Successo favorito senza dubbio dall’espulsione di Hummels ma il club olandese ha dimostrato di essere squadra forte, di qualità e pronta a dire la sua in Champions League. Chi, invece, rischia di salutare anzitempo la competizione è il BVB; la sconfitta di ieri, infatti, complica e non poco il piano dei tedeschi che il prossimo ventiquattro novembre avranno lo spareggio con lo Sporting Lisbona.

Dortmund, ottavi a rischio

I successi nelle prime due giornate facevano pensare ad un percorso tranquillo da parte del Borussia Dortmund; i centottanta minuti contro l’Ajax hanno completamente ribaltato la situazione. Sette gol presi, uno solo segnato (su rigore) e la paura di uscire dalla Champions già nella fase a gironi. Il BVB è sì ancora secondo ma a pari punti con lo Sporting Lisbona e, al prossimo turno, ci sarà proprio lo scontro diretto all’Estádio José Alvalade. Ottenere un risultato positivo non sarà per nulla semplice considerando solo le due sicure assenze di Hummels (squalificato) e Haaland che tornerà il prossimo anno. Oltre al difensore e al centravanti, il Dortmund potrebbe dover fare a meno di Can, Dahoud, Reyna e Guerreiro. Elementi importanti che sarà difficile sostituire in quella che, al momento, sarà la partita più importante della stagione.

Oltre alle assenze bisognerà fare i conti con un avversario forte. I ragazzi di Amorim, oltre ad essere campioni di Portogallo, hanno giocatori perfetti per mettere in seria difficoltà un Borussia Dortmund che non ha nella difesa il suo punto di forza. Ci aspetta una grande partita in cui il BVB sarà chiamato a dimostrare di essere finalmente maturato.