Il Feyenoord, dopo due vittorie consecutive, deve fermarsi in casa di un grintoso Groningen, in grado di rimontare allo svantaggio e di inanellare il 6° risultato utile consecutivo: Advocaat deve arrendersi alla forza combattiva dell’avversario che non regala nulla ai Rotterdammers, poco brillanti e con tanti uomini impiegati con le nazionali. Un piccolo passo che avvicina il Psv, che ha una partita in meno: i biancoverdi, invece, cominciano ad intravedere i playoff Europa League.

FEYENOORD BLOCCATO DA UN GRONINGEN CHE GIOCA A CALCIO

Il Groningen continua a stupire in Eredivisie, avvicinandosi alla zona playoff Europa League e abbandona l’obiettivo salvezza che sembra andar stretto ai ragazzi di Buijs: un cammino che non si vedeva da tempo nella cittadina biancoverde che puó sognare in grande con un calcio cinico e divertente che sta togliendo tante soddisfazioni sia al tecnico che ai tifosi. Contro il Feyenoord giunge il 6° risultato utile consecutivo composto da 4 successi e due pareggi: 14 punti che hanno permesso di abbandonare le zone basse della classifica, allontanando l’idea di dover combattere per la permanenza nella massima serie olandese.

Contro gli uomini di Advocaat, il Groningen, ha messo in risalto un carattere forte e grintoso che ha permesso di riacciuffare un parziale compromesso dopo la prima frazione di gioco: proprio alla mezz’ora, un suggerimento di Larsson permette a Sinisterra di portare gli ospiti in vantaggio ed andare negli spogliatoi forti dell’1-0. Nella ripresa, i padroni di casa tornano in campo con il piglio giusto e riescono ad ingabbiare perfettamente i biancorossi di Rotterdam: alla prima vera azione, viene decretato un calcio di rigore realizzato perfettamente da Memisevic. L’1-1 esalta i ragazzi di Buijs che non riescono a ribaltare il risultato a causa della poca precisione sotto porta che porterá i tiri a quota 16 ma solo uno nello specchio.

Al triplice fischio, il Feyenoord esce con un punto prezioso che consente ad Advocaat di aggiudicarsi il terzo risultato utile consecutivo in campionato, dopo le due vittorie contro Waalwijk e Venlo: i Rotterdammers restano a 3 lunghezze dal terzo posto, condiviso proprio con i biancoverdi di Groningen. I biancorossi si sono dimostrati meno brillanti rispetto alle ultime uscite, ma il tecnico non é preoccupato, viste le numerose assenze in questi 10 giorni dovute dalle convocazioni per le nazionali. Un piccolo intoppo in una rinascita quasi compiuta.