Sesta vittoria consecutiva e, in attesa del Klassiker, vetta della classifica; il Lipsia fa il suo dovere, batte il Friburgo e continua ad inseguire il sogno Meisterschale. Momento assolutamente positivo per i Roten che, nonostante la pesante assenza di Angeliño, non rallentano il passo; la notizia positiva continua ad arrivare da un reparto offensivo finalmente protagonista all’interno di una stagione dove gli attaccanti di Nagelsmann hanno fatto molta fatica. Oggi è arrivato il secondo gol consecutivo per Sorloth in un match che ha confermato la maturità di una squadra cresciuta sotto l’aspetto psicologico e pronta a giocarsi le proprie carte fino alla fine.

Lipsia, tre punti per continuare a sognare

In Bundesliga alzare il Meisterschale è impresa particolarmente complicata considerando una corazzata come il Bayern Monaco; per riuscire a detronizzare i bavaresi bisogna disputare la stagione perfetta sbagliando il meno possibile. Il Lipsia sta provando a compiere questo miracolo: sesta vittoria consecutiva, comando della classifica e una maturità importante da parte di un club che cresce anno dopo anno. Riuscire a tenere il passo del Bayern comporta una sforzo psicologico importante considerando il passo, quasi perfetto, dei campioni in carica. Ecco perché i Roten stanno facendo qualcosa di assolutamente straordinario. Archiviata la pratica Friburgo il Lipsia si prepara al ritorni di Champions contro il Liverpool nella speranza di scrivere un’altra meravigliosa pagina nella storia del club.

Friburgo, poca continuità

Fare punti contro questo Lipsia è oggettivamente difficile ma il Friburgo, in questo campionato, sta dimostrando di essere poco continuo. Altalena di risultati che rischia di compromettere la qualificazione alla prossima Conference League; entrare in Europa rappresenterebbe il premio ad un club che negli ultimi anni ha sviluppato un progetto molto interessante. Ora il Mainz, un impegno per nulla semplice ma da vincere a tutti i costi se si vuole raggiungere un obiettivo alla portata.