Secondi in Zweite Liga a meno uno dall’Amburgo capolista; l’Holstein Kiel questa sera ha vissuto la serata più importante eliminando un colosso come il Bayern Monaco dalla DFB-Pokal. Match incredibile con i padroni di casa fortunati a restare in partita e bravi a sfruttare le occasioni; la sensazione che sarebbe stata una serata diversa si è avuta nel recupero dei tempi regolamentari quando Hauke Wahl ha trovato, di testa, la rete del due a due. Un gol che ha dato consapevolezza ai padroni di casa praticamente perfetti nella lotteria dei rigori. I ragazzi di Ole Werner si sono regalati una notte da sogno contro un Bayern nel suo momento più complicato della stagione.

Holstein Kiel, notte magica

Il secondo turno della DFB-Pokal ci lascia una sorpresa difficilmente pronosticabile: i campioni in carica del Bayern Monaco fuori ai calci di rigore per mano di un Holstein Kiel tutto cuore. Eliminazione che, oltre a far rumore visto la forza dei bavaresi, apre anche scenari interessanti in una competizione che da stasera non ha più la favorita. Tralasciando i demeriti dei ragazzi di Flick (oltre alle solite difficoltà difensive si sono viste mancanza di cattiveria e incapacità di gestire il risultato) non si possono non fare i complimenti ad un gruppo sceso in campo consapevole di essere inferiore ma con la voglia di non mollare neanche un centimetro. L’Holstein Kiel ha messo tutto in campo ricevendo il premio più grande. Bartels e compagni hanno affrontato nel migliore dei modi tutti i momenti della partita: dalla reazione ad entrambi gli svantaggi fino all’incredibile freddezza con cui si sono presentati dal dischetto contro un certo Neuer.

Sotto la pioggia l’Holstein Kiel scrive una pagina meravigliosa della propria storia e ora, contro il Darmstadt, l’avventura in DFB-Pokal può continuare.

Bayern Monaco, serata da dimenticare

(Photo by Stuart Franklin/Getty Images)

Le difficoltà del Bayern Monaco non le scopriamo certamente oggi; i due goal di media subiti a partita, una squadra stanca e incapace di proporre il solito gioco. Contro l’Holstein Kiel, però, si è probabilmente toccato il fondo. Colpevolizzare Roca per l’errore dal dischetto è sicuramente eccessivo; i bavaresi, infatti, hanno perso la qualificazione nei novanta regolamentari. Ora torna la Bundesliga con la sfida al Friburgo e bisogna ritrovare il prima possibile tutte le certezze sparite nell’ultimo periodo