Dopo uno stop che lo ha tenuto bloccato per 2 mesi, Ljajic è tornato ufficalmente a disposizione del Besiktas che lo ha schierato nella ripresa dell’ultimo match. Una prestazione ottima dell’attaccante che ha impiegato solo 2 minuti per gonfiare la rete: il ragazzo, non ha mai convinto ad Istanbul e sta cercado di sfruttare la sua ultima chance per dimostrare tutto il suo valore.

IL BESIKTAS RITROVA LJAJIC: GOL DOPO APPENA 2 MINUTI DALL’ENTRATA IN CAMPO

Avevamo lasciato Ljajic ad inizio 2019, quando il Besiktas lo acquistò dal Torino per rinforzare il reparto offensivo con velocità e dribbling. Sin dall’inizio, l’ex Roma ha dimostrato di essere in perfetta forma, ma l’amore con la Turchia non è mai sbocciato, con poche realizzazioni e una maglia da titolare mai cucita addosso.

Hanno influito anche qualche piccolo infortunio e dei risentimenti muscolari, come l’ultimo che lo ha tenuto lontano dai campi da gioco per circa 2 mesi: il tecnico Yalcin non lo ha considerato mai come la prima scelta nel tridente offensivo e questo ha minato le certezze del ragazzo. La sua miglior stagione è sicuramente la prima con 27 presenze e 9 realizzazioni che però non portarono nessun trofeo in bacheca. L’anno successivo poteva essere quello della consacrazione, ma qualche fastidio alla cavaglia e l’arrivo del COVID ne bloccarono l’utilizzo scendendo in campo in 24 occasioni con 5 reti all’attivo. L’attuale Super Lig non è partita come ci si sarebbe aspettati: poca considerazione e un infortunio muscolare che lo hanno tenuto bloccato per circa 2 mesi con qualche piccola apparizione nel finale di 2020. Nel 2021 le cose migliorano e, recuperato definitivamente, Ljajic è tornato in campo nella gara contro il Goztepe: l’attaccante viene inserito nella ripresa per cercare di ribaltare il momentaneo 1-0 degli avversari. Pronti, via e 1-1 sigillato dopo appena 2 giri di orologio: l’ex Roma risveglia i suoi compagni che, alla fine, chiuderanno con il 2-1 definitivo, consolidando ulteriormente il primato.

In questo periodo di mercato il suo nome è stato accostato più volte a quello dell’Hellas Verona che avrebbe potuto perdere Zaccagni. Avendo blindato, fino a fine stagione l’esterno, il giocatore del Besiktas ha abbandonato qualsiasi idea di tornare in Italia ed è pienamente concentrato nella conquista del primo posto con i bianconeri di Istanbul. La sua velocità e i suoi inserimenti sono un’arma in più per Yalcin che, adesso, può pensare ad un turnover di qualità. Il suo apporto sarà fondamentale e Ljajic ha tutte le intenzioni di aumentare i trofei nella sua bacheca, fin qui abbastanza misera.