A tre giorni dalla pesante sconfitta rimediata ad opera dei cugini del City, in semifinale di EFL Cup, il Manchester United di Ole Gunnar Solskjaer torna alla vittoria nel terzo turno della competizione più antica del panorama calcistico mondiale, la prestigiosissima FA Cup.

Un gol dello scozzese Scott McTominay su assist di Alex Telles è sufficiente ai Red Devils, che scendono in campo con un ampio turn-over, a sconfiggere il Watford e dunque ad ottenere il passaggio del turno.

Terzo gol in stagione per il centrocampista che vanta un singolare primato: tutte le sue marcature sono arrivate addirittura nei primi 5 minuti di gioco. Le altre due reti infatti (segnate il 20 dicembre nel roboante 6-2 contro il Leeds United) arrivarono al secondo e al terzo minuto della partita, permettendo a McTominay di vantare così la paternità della doppietta più veloce della storia della Premier League.
Un feeling con il gol “a freddo” che fa sicuramente piacere al suo allenatore che sa che può contare su di lui quando c’è da sbloccare il risultato.

Quello messo a segno stasera però non è stato solo il gol d’apertura del match ma anche quello decisivo in una partita che nonostante la differenza di categoria tra le due squadre è stata combattuta fino all’ultimo.
Il Watford dello spagnolo Xisco, attualmente sesto in Championship, non ha infatti sfigurato davanti al Manchester, riuscendo ad arrivare anche 18 volte al tiro, seppur trovando lo specchio della porta in sole 3 occasioni.

Una prestazione che dà fiducia agli Hornets per il proseguimento del loro campionato, che li vede impegnati per la lotta alla promozione in quella Premier da cui sono retrocessi proprio l’anno scorso, terminando il campionato ad 1 sola lunghezza dall’Aston Villa oggi distante 3 punti dalla zona che dà l’accesso alla Champions League.

Dall’altro lato, i padroni di casa, si mettono alle spalle la delusione per la sconfitta contro i Citizens e tornano al successo in attesa di giocare di nuovo fra 3 giorni, una partita di Premier League contro il Burnley che potrebbe regalarli la testa della classifica a discapito dei rivalissimi del Liverpool.

Una sfida da non sbagliare per il Manchester United che vincendo martedì potrebbero aprirsi degli scenari per il futuro della stagione davvero molto interessanti.