Inghilterra, buona a metà la prima per Allardyce

L’Inghilterra di Sam Allardyce ha finalmente fatto il suo debutto ufficiale: i Tre Leoni guidati dal nuovo tecnico hanno battuto un’ottima Slovacchia nella prima partita valida per le qualificazioni al prossimo Mondiale in Russia, un obiettivo che la nazionale di Big Sam non può proprio lasciarsi scappare, soprattutto dopo un Europeo deludente che vedeva gli inglesi addirittura come favoriti.

Allardyce non convince ancora

È solo la prima partita, contro una Slovacchia che ha già dimostrato di poter far bene, ma la nuova Inghilterra non convince ancora in pieno: la partita si è sbloccata soltanto negli istanti finali, con i padroni di casa in dieci a causa dell’espulsione di Skrtel, uno dei giocatori migliori, che li ha costretti ad abbassare notevolmente i ritmi e a mollare la presa, seppur solo alla fine e con un’Inghilterra tutta ammucchiata disordinatamente in attacco. Un buon risultato si ma prestazione tutt’altro che impeccabile: i Tre Leoni sono stati autori di un gioco troppo banale e prevedibile nonostante una rosa a disposizione dal potenziale davvero elevatissimo.

Il nuovo ruolo di Rooney

Nuovo allenatore, nuovo ruolo: Rooney sembra davvero non trovar pace in campo a causa dei continui spostamenti, che neanche questa volta hanno giovato al giocatore. Le promesse di Allardyce di collocarlo in un ruolo più avanzato non sono state mantenute e la stella del Manchester United, che oggi festeggia anche il record di presenze con la sua nazionale, si è ritrovato a coprire un ruolo da trequartista decisamente non adatto a lui, molto vicino a quello che ricopriva durante l’ultima gestione Hodgson. Nel primo tempo Rooney ha toccato il pallone non più di cinque volte, mandandolo il più delle volte in tribuna. Ancora poca serenità per un giocatore fino a qualche anno fa indispensabile ma che adesso sembra non trovare spazio in campo.

Allardyce ha ancora tutto il tempo per limare al meglio la sua squadra e per creare un gruppo compatto e unito, capace di stupire per davvero il mondo con tutto il suo potenziale non ancora espresso appieno

Impostazioni privacy