Ingolstadt, la stagione si chiude con una pesante sconfitta

Le due vittorie contro Lipsia e Leverkusen potevano avere delle ripercussioni negative sull’Ingolstadt, e così è stato; i ragazzi di Maik Walpurgis si sono snaturati, perdendo per novanta minuti la loro identità, e questo li ha portati a perdere una partita fondamentale nella lotta salvezza. Vero che il cammino è ancora lungo e il Werder Brema (squadra, in questo momento salva) è a quota sedici punti, però il ko contro il Friburgo è pesante soprattutto a livello psicologico e potrebbe avere delle ripercussioni alla ripresa del campionato. E’ proprio la sosta il punto di forza dell’Ingolstadt che, in questo mese, deve ricaricare le batterie per poi tornare al massimo della forma per affrontare al meglio la seconda, decisiva, parte di campionato.

Ingolstadt, la sosta per rimediare ad una pesante sconfitta

Quando sei una squadra di bassa classifica, il cui obiettivo è lottare fino all’ultima giornata per non retrocedere, ottenere due vittorie importanti contro Lipsia e Bayer Leverkusen può crearti, paradossalmente, molti problemi; questo perché ti senti forte, forse più di quello che realmente sei e perdi di vista il tuo scopo che è quello di lottare, settimana dopo settimana, per non retrocedere in seconda divisione. All’Ingolstadt, nell’ultima partita, questo è capitato: si è sentito troppo forte ed è andato ad inciampare in una gara che non andava sbagliata. Contro il Friburgo non si doveva perdere per molti motivi: si dava un segnale forte alle dirette concorrenti, si passava una sosta senza tutti i dubbi che ora i ragazzi di Walpurgis hanno e, soprattutto, si dava continuità di risultati (per una squadra che vuole salvarsi anche il punticino è d’oro). Invece, contro i ragazzi di Christian Streich, l’Ingolstadt ha deluso dal punti di vista dell’atteggiamento: le undici palle goal concesse agli avversari sono troppe per una squadra che, nelle ultime due gare, aveva fatto passi avanti dal punto di vista difensivo. Dopo gli elogi per le due vittorie consecutive, è giusto criticare i ragazzi di Walpurgis perché una squadra come l’Ingolstadt non è con le big che deve ottenere i punti salvezza.

Impostazioni privacy