Il 2021 del Tottenham si apre nel migliore dei modi, con un successo netto per 3-0 nella sfida contro una delle sorprese di questo campionato, ovvero il Leeds United di Marcelo Bielsa. 

Una vittoria che mancava agli uomini di José Mourinho dal 2-0 rifilato nel derby all’Arsenal il 6 dicembre, dopo quella partita, 2 pareggi (contro Wolverhampton e Crystal Palace) e 2 sconfitte (contro Liverpool e Leicester). Una serie di risultati non propriamente brillanti che, complice una classifica cortissima, aveva fatto scivolare gli Spurs addirittura al settimo posto.

A risollevare le sorti della squadra ci ha pensato la solita, meravigliosa, coppia d’attacco composta da Harry Kane (gol su rigore e assist proprio per Son) e Heung-Min Son (gol e assist per il gol di Alderweireld). Una coppia gol che è già nella storia del calcio inglese: con il gol di Son, il 100esimo con la maglia degli Spurs, su assist di Kane, è infatti salito a 13 il numero di reti realizzate da uno dei due attaccanti su assist dell’altro. Eguagliato così il record del duo Shearer – Sutton del Blackburn, stagione 1994-95.
Il numero 10 degli Spurs ha inoltre raggiunto quest’oggi la “doppia-doppia”, avendo già prodotto 10 gol e 11 assist nel corso di questo campionato.

Non solo però la coppia gol più prolifica della Premier; il sesto clean sheet stagionale per il Tottenham consolida anche l’essere la seconda miglior difesa del torneo, alle spalle del Manchester City dell’eterno rivale Pep Guardiola. 

In questo senso sta andando decisamente molto peggio il Leeds United che, arrivato a 33 gol subiti, è la seconda peggior difesa della Premier League, peggio ha fatto solo l’ultimissimo Sheffield United con 35 reti al passivo. Quella andata in scena oggi a White Hart Lane è stata la quinta sfida tra Mourinho e Bielsa e in tutte le occasioni ha avuto la meglio “Special One” che ha sempre ottenuto la vittoria con un margine di almeno 3 reti.

Unica nota stonata per l’allenatore portoghese è stata l’espulsione per doppia ammonizione rimediata da Doherty nel finale di partita che lo costringerà dunque a saltare la delicata sfida contro l’Aston Villa in programma il 13 di gennaio.