Nessuna ulteriore sorpresa in questi quarti di finale di KNVB Beker: l’Utrecht strapazza il modesto Eagles e vola in semifinale dove dovrà affrontare i ragazzi di Ten Hag. Altro successo per Advocaat che non ha ancora assaporato la delusione di un ko tra coppa e campionato: basta Fer per buttare fuori l’Heerenveen. L’ultimo ostacolo prima della finale porta il nome di NAC Breda, la rivelazione di questa competizione.

KNVB BEKER SENZA SORPRESE: FEYENOORD E UTRECHT IN SEMIFINALE

La KNVB Beker archivia i quarti di finale dopo i successi di Ajax e NAC Breda: nella serata di giovedì, superano il turno anche Utrecht e Feyenoord che rispettano i pronostici senza ulteriori stravolgimenti. La formazione di Van den Brom ha vita facile contro il modesto Eagles che non riesce a replicare l’impresa della compagine gialloblu contro l’AZ Alkmaar. Inutile il tifo dello stadio di casa che vede i propri begnamini asfaltati dall’enorme divario tecnico della società di Eredivisie: gli ospiti dominano dal primo all’ultimo minuto non lasciando una minima speranza ai padroni di casa, inermi e senza coraggio. Ad aprire le marcature è Gustafson al terzo centro in 5 partite e al secondo consecutivo dopo la realizzazione nell’ultima giornata di campionato contro il Venlo. A scrivere il proprio nome sul taccuino dei marcatori ci pensano anche Maher, Bahebeck e Peterson per un poker che consente all’Utrecht di volare in semifinale dove incontrerà l’Ajax.

Più complicato il match per il Feyenoord che, nonostante tutto, strappa il massimo risultato con il minimo sforzo. L’Heerenveen è un avversario più ostico del previsto, soprattutto dopo l’eliminazione del Willem II negli ottavi di finale. La tenacia e la grinta non riescono a fermare l’armata di Advocaat che ha dimenticato la sconfitta da quando il nuovo tecnico ha preso il posto di Stam. Dodicesimo risultato utile consecutivo tra KNVB Beker ed Eredivisie, con l’ultima sconfitta in campionato (4-0 contro l’Ajax) che è costata la panchina all’ex giocatore di Lazio e Milan. A fare esplodere il settore occupato dai sostenitori dei Rottedammers è Fer grazie ad un ottimo suggerimento di Senesi. I biancorossi regalano un calcio compatto e attento in difesa con contropiedi veloci e micidiali che non lasciano scampo aglia avversari. La gara è equilibrata e alla fine la scampa la squadra che ha creduto di più nel risultato e che ha sbagliato meno sotto porta. Il club di Rotterdam incontrerà il NAC Breda in semifinale, compagine da non sottovalutare dopo la vittoria a sorpresa per 3-1 contro l’AZ Alkmaar nei quarti.