La grande sorpresa di giornata di Copa del Rey è l’eliminazione del Malaga per mano del Cordoba nella sfida tutta andalusa dei sedicesimi di finale che ha dato gloria al “nostro” Federico Piovaccari.

Non un anno facile per il pifferaio magico di Gallarate che a causa di un infortunio non ha trovato grande spazio nella Segunda Division spagnola. Guarito dagli acciacchi ha trovato spazio in questa sfida di Copa del Rey, non una qualsiasi visto che si trattava sostanzialmente di un derby giocato peraltro contro una squadra di categoria superiore.

Stagione cominciata con il piede sbagliato per il Cordoba che vede le sue chance di promozione in Primera Division quasi svanite a nemmeno metà campionato ma il lusso di fare uno sgambetto al Malaga in coppa se l’è tolto. A Cordoba era finita a sorpresa 2-0, alla Rosaleda ci si aspettava la rimonta dei boquerones e invece il risultato è stato un pirotecnico 3-4.

Sembrava essere la giornata di Sandro Ramirez, ispirato con due bellissimi gol da fuori, ma ad ogni perla dell’ex Barcellona è arrivata pronta la risposta di Piovaccari: due gol da attaccante, uno in cui deve solo spingerla a porta vuota, un altro più complesso che gli valgono il premio come eroe della serata. I suoi gol portano la sfida sul 2-2 e costringono il Malaga a doverne segnare 5 per passare. La gara vedrà poi entrare in scena un altro protagonista, Pedro Rios che segnerà gli altri due gol del 3-4 finale.

Rimane la grande impresa del Cordoba in quel della Rosaleda e il terzo e quarto gol stagionale di un Federico Piovaccari che non la vuole smettere di girare il mondo a suon di gol. Romania, Spagna, Australia e di nuovo Spagna, questa è la sua vita da bomber a caccia di reti in ogni angolo del mondo: ora è riuscito a conquistare i tifosi del Cordoba eliminando il Malaga, chissà se riuscirà a lanciare la sfida in campionato all’altro italiano Samuele Longo che è a quota 4 gol con il Girona.