Lallana vs Lamela: duello di pura tecnica

La Premier League riapre il sipario dopo la sosta per le nazionali. Dopo un’Inghilterra che ha portato alla ribalta la coppia Kane-Vardy con la vittoria contro la Germania Campione del Mondo, anche il campionato promette di regalare spettacolo con l’intensa sfida fra Liverpool e Tottenham che si terrà nel suggestivo scenario di Anfield.

Due squadre dal cammino totalmente opposto: i Reds, dopo un inizio non brillante, hanno cominciato lentamente a scalare la classifica dopo l’arrivo di Klopp che, con fatica, sta tentando di rivoluzionare una squadra che ha tanta voglia di tornare ad essere una delle più grandi in Europa. Dall’altra parte invece troviamo una delle sorprese di questa stagione, gli Spurs di Pochettino, mago della difesa ed artefice di un campionato memorabile per la squadra del nord di Londra.

A decidere una partita così affascinate non saranno solamente gli

attaccanti: il vero asso nella manica di Liverpool e Tottenham potrebbero essere Lallana e Lamela, due esterni veloci e di grande valore, capaci di decidere una partita grazie alle loro giocate.

Adam Lallana, nativo di Londra, non ha bisogno di presentazioni: trascinatore del Southampton nella doppia promozione prima in Championship e poi in Premier League, perno fondamentale del Liverpool, con Klopp ha subito una vera e propria trasformazione, arrivando ad essere addirittura il giocatore del mese in casa Reds. Nonostante i pochi goal messi a segno (solamente 3 in 24 partite di campionato), Lallana è riuscito a diventare una pedina inamovibile di questo nuovo Liverpool grazie alla sua eleganza e al suo talento, che esprime al meglio alle spalle di una prima punta robusta e veloce, come dimostrano i 6 assist serviti fino ad ora.

Tecnica e fantasia sono invece le caratteristiche dell’altro pretendente, Eric Lamela: l’ex giallorosso ha incantato Londra con il suo sinistro prezioso e le sue giocate, nonostante il primo anno non al massimo della forma. Soltanto con l’arrivo di Pochettino il Coco, come è soprannominato il giovane giocatore argentino, riesce a mettere in mostra tutte quelle qualità che gli erano valse il paragone con un grande del calcio come Kaká. Il suo modo di giocare, profondamente influenzato dal calcio a 5 (a cui ha giocato fino ai 14 anni), potrebbe mettere in seria difficoltà una difesa non impenetrabile ed ancora in fase di rodaggio come quella del Liverpool.

Due esterni veloci ed eleganti, capaci di regalare preziosi suggerimenti agli attaccanti: Lallana e Lamela, il perfetto specchio di due squadre che hanno ancora sete di vittorie.

Impostazioni privacy