Con l’Ajax ad un passo dal 35° titolo, continua a tenere banco la lotta al secondo posto che vale un passaggio ai preliminari di Champions League. L’AZ Alkmaar vince contro un Waalwijk in crisi e agguanta il Psv che deve ancora scendere in campo contro il Groningen. Jansen può essere soddisfatto dal suo attacco e spera in un passo falso dei Boeren nelle ultime battute della stagione.

IL WAALWIJK SI ILLUDE, POI IL TRIS DELL’AZ ALKMAAR SCACCIA OGNI SPERANZA

Con un campionato ormai archiviato, persevera la lotta alla salvezza e ad un posto nell’Europa che conta: in un match testa-coda, il Waalwijk crolla in casa, aggrava la sua posizione in classifica e permette all’AZ Alkmaar di tornare al secondo posto, a pari punti con il Psv e di dimenticare il tonfo contro l’Ajax. Gli uomini di Jansen, in difficoltà al via, riescono a rimontare e a ribaltare il vantaggio dei padroni del Mandemakers Stadion, chiudendo la pratica con un sonoro 3-1.

Nonostante i gialloblu partano nel migliore dei modi, con la rete di Oosting, non riescono ad arginare la reazione degli ospiti che, prima, pareggiano con Gudmundsson e, poi, dilagano con il solito Boadu e Stengs. L’attaccante della nazionale olandese continua nel suo 2021 magico con il 12° centro in campionato, il 10° nel nuovo anno. Dopo qualche infortunio di troppo e un digiuno anomalo per il cannoniere dell’Eredivisie 2019-2020, la punta ha ritrovato il vizio del gol, trascinando l’AZ Alkmaar al secondo posto dopo un avvio zoppicante con 5 pareggi consecutivi. Ottima la gara dell’islandese Gudmundsson che trova il suo 5° centro nel torneo e un assist vincente per il definitivo tris di Steng. Seconda piazza conquistata, ma il Psv ha una partita in meno e una differenza reti migliore: due fattori che vanno a vantaggio dei Boeren che, però, non possono commettere passi falsi.

Discorso diverso per il Waalwijk in caduta libera dopo una salvezza sicura sfiorata: 4 ko nelle ultime 4 partite con Willem II ed Emmen che rischiano di far capitolare del tutto i gialloblu. Sono solo 2 i punti di distanza dal terzultimo posto che vale la partecipazione ai playoff promozione: una situazione che sembrava remota con l’ottima serie positiva che aveva dato entusiasmo a squadra e tifosi. 8 reti incassate, nelle recenti sconfitte e solo 2 sigilli all’attivo: i numeri non sono confortati e se non dovesse arrivare un cambio di rotta repentino, il club potrebbe soffrire fino all’ultimo triplice fischio di stagione con l’incubo di tornare a far parte dell’Eerste Divisie.