Leicester-West Ham: la reazione delle Foxes

Ranieri lo aveva detto in conferenza “Ci sarà una reazione da parte dei miei ragazzi”; reazione che è puntualmente avvenuta e, forse, non è un caso che i campioni d’Inghilterra abbiamo fatto la voce grossa proprio nell’ultimo giorno dell’anno. Il 2016, infatti, è stato un anno speciale per le Foxes che non potevano chiuderlo con un risultato che non fosse la vittoria; avere la meglio del West Ham, però, non è stato facile ma oggi si è rivisto il vecchio Leicester, quello pronto a soffrire fino al novantesimo, e oltre, pur di portare a casa la partita.

La reazione del Leicester è firmata Slimani

Molto spesso, le grandi squadre, le partite le vincono con la testa; oggi il Leicester è tornato ad essere una grande squadra vincendo, proprio grazie ad un colpo di testa di Slimani, una partita fondamentale per la sua classifica attuale. I tre punti conquistati, infatti, permettono ai ragazzi di Ranieri di passare un ultimo dell’anno in maniera leggermente più serena. Con il successo di oggi le Foxes si portano a venti punti e, tra due giorni, avranno una gara importantissima sul campo del Middlesbrough; Ranieri chiederà conferme e la speranza del tecnico italiano è che i suoi ragazzi lo ascoltino, proprio come hanno fatto oggi.

Slimani, la voglia di incidere

Vero, mancava Vardy (l’uomo più importante del Leicester) ma il fatto che la rete decisiva sia stata segnata da Slimani non è un caso; l’attaccante algerino, arrivato la scorsa estate dallo Sporting Lisbona, ha voglia di incidere e di dimostrare che, nonostante non faccia parte del gruppo che ha fatto la storia, si merita un posto da titolare. Con le Foxes Slimani ha segnato cinque goal, un bottino che non potrà essere aumentato per via della Coppa d’Africa. Ranieri perde una pedina importante per le prossime partite ma ha la consapevolezza di poter contare, non appena lo riavrà a disposizione, sulla voglia di Slimani.

Impostazioni privacy