Benvenuti a questo nuovo appuntamento in cui andremo a presentarvi la nostra personale top 11 della Liga riferendoci alla 26esima giornata, dal ritorno al gol di Benzema all’ennesima dimostrazione di onnipotenza di Messi, dalla doppietta di Griezmann al muro eretto davanti la propria porta di Iraizoz, andiamo a scoprire insieme quali giocatori si sono meritati un posto in questa nostra personalissima formazione.

Liga

 

Iniziamo col dire che schiereremo la nostra top 11 con il 4-3-3, in porta c’è Iraizoz, il portiere dell’Athletic Club ha compiuto un paio di interventi di pregevole fattura permettendo alla sua squadra di battere il Malaga al San Mames in una partita che è stata in bilico fino al triplice fischio finale.

In difesa schieriamo Umtiti, Demichelis e Filipe Luis, il difensore francese del Barcellona ha giocato una solida partita concedendo quasi nulla al Celta Vigo e togliendosi anche la soddisfazioni di segnare il gol del 4-0 grazie ad un movimento che di solito vediamo fare agli attaccanti, Demichelis dal canto suo, nonostante il Malaga come detto sopra abbia perso contro l’Athletic Club, ha giocato una partita ordinata sfruttando al meglio la sua enorme esperienza tant’è che la squadra avversaria ha sbloccato la partita solamente su calcio di rigore. Filipe Luis ha messo in mostra come spesso capita una grinta ed una tecnica che gli hanno permesso, nella partita vinta per 3-0 contro il Valencia, di essere costantemente una spina del fianco della difesa ospite.

A centrocampo il primo nome che facciamo è quello di Xabi Prieto, il 33enne spagnolo ha giocato una splendida partita in casa del Betis trascinando letteralmente la sua Real Sociedad alla vittoria grazie ad una doppietta, il primo gol aveva portato momentaneamente in vantaggio i bianco blu sul risultato di 2-1 mentre il secondo ha firmato il definitivo 3-2, per il capitano dei Txuri-urdin sono 6 i gol segnati fin qui nella Liga, 3 solo nelle ultime 3 partite. Proseguiamo con Ivan Rakitic che bissa il gol segnato nell’infrasettimanale contro lo Sporting Gijon timbrando il cartellino anche nel match stra vinto dai blaugrana contro il Celta Vigo, due partite consecutive di fila giocate dall’inizio alla fine e due gol conditi da buonissime prestazioni, il vero Rakitic sta prendendo in mano il centrocampo del Barcellona. Il terzo centrocampista che vi proponiamo è Jonathan Viera che proprio nel weekend appena trascorso ha raggiunto il traguardo delle 100 presenze in Liga e lo ha fatto giocando una splendida partita sfruttando come sempre doti tecniche incredibili aiutando il Las Palmas a battere per 5-2 l’Osasuna. Il quarto ed ultimo centrocampista della nostra formazione è James Rodriguez, il fantasista del Real Madrid ha siglato un gol e servito un assist a Benzema nella vittoria delle merengues sul campo dell’Eibar con il risultato di 4-1, per James si tratta del secondo gol in Liga in una stagione falcidiata dagli infortuni e dalle difficoltà di trovare un posto nell’11 di Zidane.

In attacco non possiamo non mettere tre giocatori che hanno segnato una doppietta e che hanno trascinato le proprie rispettive squadre a vincere partite fondamentali. Il primo è Leo Messi, l’attaccante argentino del Barcellona ha, ancora una volta, dimostrato di essere un fuoriclasse assoluto raggiungendo l’incredibile quota di 23 gol in 23 presenze nel massimo campionato spagnolo, numeri pazzeschi che non fanno altro che esaltare un giocatore che ogni qual volta scende in campo regala emozioni e giocate dal tasso tecnico elevatissimo. Il secondo attaccante che abbiamo scelto è Karim Benzema che, complice le assenze di CR7, Bale e Morata, ha vissuto una giornata da assoluto protagonista siglando una doppietta fondamentale per il suo Real contro l’Eibar, il numero 9 francese ha segnato fino a qui 7 gol in 20 presenze nella Liga, un bottino che certamente non fa rizzare le orecchie ma dopo la doppietta suddetta permette al Real di poter contare anche su Benzema per il rush finale sia in campionato e sia in Champions League. Altro attaccante e altra doppietta, parliamo di Antoine Griezmann che sta vivendo un ottimo periodo di forma, i due gol segnati al Valencia, che hanno permesso al suo Atletico Madrid di mantenere il quarto posto, si aggiungono agli altri 10 siglati in precedenza, raggiungere i 22 gol segnati lo scorso anno sembra molto difficile ma il numero 7 dei colchoneros vuole a tutti i costi aiutare la sua squadra a qualificarsi ai preliminari di Champions League della prossima stagione.