Bentornati al nostro consueto appuntamento con l’analisi di quanto successo nel weekend appena terminato nella Liga, dalle nette vittorie di Real Madrid e Barcellona all’Eibar che vede spegnersi definitivamente il sogno europeo passando dallo Sporting Gijon che sta cercando in tutti i modi di raggiungere una salvezza che avrebbe dell’incredibile.

LOTTA PER IL TITOLO

Vittorie tanto nette quanto importanti per Real Madrid e Barcellona che si sbarazzano rispettivamente di Granada e Villarreal. A scendere in campo prima della rivale è stata la squadra di Luis Enrique che ha battuto 4-1 il Villarreal grazie ad una MSN in forma smagliante con Neymar e Suarez autori di un gol a testa e il solito Lionel Messi che mette a segno una doppietta, 35 gol nella Liga per il fuoriclasse argentino. La squadra di Zidane era chiamata, dunque, ad una pronta risposta e sono bastati 35 minuti per chiudere la pratica Granada grazie alle doppiette di James Rodriguez e Alvaro Morata, una prova di forza importante viste anche le numerose assenze soprattutto per turn over in vista della semifinale di ritorno di Champions League contro l’Atletico Madrid in programma nella serata di mercoledì. In classifica le due squadre rimangono appaiate in vetta con il Barça che ha il vantaggio degli scontri diretti ma le merengues hanno ancora da recuperare la sfida esterna contro il Celta Vigo.

QUALIFICAZIONE ALLE COPPE EUROPEE

La lotta per evitare i preliminari di Champions League sembra ormai avere un vincitore visto che l’Atletico Madrid, grazie alla vittoria per 1-0 al Vicente Calderon contro l’Eibar, ha portato a 5 i punti di vantaggio sul Siviglia quarto che è stato fermato sul pari tra le mura amiche da un’ottima Real Sociedad. Per quanto riguarda, invece, la corsa all’Europa League, l’Eibar dice definitivamente addio ai sogni europei mentre il Villarreal, sconfitto al Camp Nou, tira un sospiro di sollievo visto che l’Athletic Club viene a sua volta sconfitto dall’Alaves, il submarino amarillo mantiene cosi il quinto posto in classifica mentre Muniain e compagni subiscono l’aggancio della Real Sociedad che è stata in grado di portare a casa un punto prezioso dalla difficile trasferta contro il Siviglia. Ormai sono rimaste tre le squadre a lottare per l’Europa League con il quinto posto che garantirebbe l’accesso diretto ai gironi (attualmente ci andrebbe il Villarreal), il sesto posto vorrebbe dire preliminari (Athletic Club) mentre il settimo posto garantirebbe l’accesso ai preliminari di Europa League solamente nel caso in cui il Barcellona vinca la Copa del Rey.

LOTTA PER LA SALVEZZA

Dopo i verdetti che hanno condannato alla retrocessione sia l’Osasuna che il Granada, è rimasto solamente lo Sporting Gijon, terzultimo in classifica, a sperare in quella che sarebbe una salvezza clamorosa. Lo Sporting si trova attualmente a tre punti di distacco dal quartultimo posto occupato dal Leganes, impegnato questa sera, in casa, contro il Betis, grazie alla preziosissima vittoria ottenuta contro il Las Palmas. Oltre al Leganes c’è anche il Deportivo la Coruña che non ha ancora raggiunto la salvezza matematica, in questo weekend la squadra di Pepe Mel è stata sconfitta in casa dall’Espanyol, i punti di vantaggio rispetto al terzultimo posto sono attualmente 5.

IL POSTICIPO DEL LUNEDÌ

Partita molto importante quella che andrà in scena questa sera in quel di Leganes con la squadra di casa che vuole vincere per portare a 6 i punti di vantaggio nei confronti dello Sporting Gijon terzultimo a due giornate dalla fine, gli scontri diretti premierebbero questi ultimi ma al Leganes basterebbe fare 1 punto in due partite per avere la certezza di giocare un altro anno nella Liga, di contro ci sarà un Betis che non ha più nulla da chiedere a questo campionato, le motivazioni diametralmente opposte potrebbero essere decisive per l’esito di questa partita.