Siamo giunti alla decima giornata della Liga e la classifica che si è formata fino ad ora parla di 5 squadre nel giro di 3 punti nelle prime 5 posizioni e questo non fa altro che spettacolarizzare ancora di più questo meraviglioso campionato, andiamo a scoprire insieme gli impegni nel weekend delle squadre che puntano al titolo.

Sporting Gijon-Siviglia: Ormai non si può più parlare di sorpresa quando si descrive il campionato della squadra allenata da Sampaoli che si presenta alla trasferta di Gijon con 20 punti conquistati nelle precedenti 9 giornate, uno in meno della capolista Real Madrid, oltre al fatto di giocare un calcio divertente e concreto grazie alla quale Vazquez e compagni proveranno a migliorare lo score storico in casa dello Sporting che parla di una vittoria e cinque sconfitte negli ultimi 6 incontri.

Alavés-Real Madrid: Dopo aver conquistato la vetta solitaria sfruttando il passo falso dell’Atletico Madrid sconfitto a Siviglia il weekend scorso la squadra di Zidane affronta il Leganes, quattordicesimo in classifica, che proverà a rifarsi dopo la netta sconfitta della nona giornata per 3-0 contro la Real Sociedad e che si scontrerà contro un Real che non perde da 21 partite nella Liga segnando almeno 2 gol in 18 di queste 21 partite, numeri clamorosi che certificano come questa squadra sia pronta, per l’ennesima volta, a lottare fino alla fine per la conquista del titolo spagnolo e che aspetta ancora il raggiungimento della condizione ottimale del suo fuoriclasse con il 7 sulla schiena, Cristiano Ronaldo.

Atletico Madrid-Malaga: Il K.O. contro il Siviglia non ha destabilizzato più di tanto la squadra di Simeone che è andata subito a vincere su un campo ostico come quello del Rostov per 1-0 e in questa giornata ospiterà un Malaga che arriva da un roboante 4-0 inflitto al Leganés e che quindi è una bella prova da superare per una squadra come quella di Madrid che è imbattuta da 21 partite in casa nella Liga e che, dopo essere scivolata al quinto posto, non può sbagliare questa partita per stare attaccata al treno delle quattro squadre che la precedono.

Barcelona-Granada: Quella di Valencia è stata una vittoria a dir poco rocambolesca per gli uomini agli ordini di mister Luis Enrique e non senza qualche difficoltà soprattutto nel reggere i continui tentativi offensivi di una squadra veloce e tecnica come quella del neo allenatore Prandelli, detto questo il Barcellona conterà come sempre sul suo tridente delle meraviglie composto da Suarez,Neymar e Messi per sopperire alle numerose mancanze che portano i nomi di giocatori del calibro di Iniesta, Jordi Alba, Piquè e Arda Turan che potrebbero minare le certezze anche di una super squadra come quella catalana.

Eibar-Villareal: Se il Siviglia non stupisce più, il submarino amarillo, invece, continua a farlo in questo splendido inizio di campionato che lo vede occupare la quarta posizione con 19 punti conquistati ma soprattutto essendo una delle sole due squadre ancora imbattute, l’altra è il Real Madrid, che permette a questa squadra di presentarsi all’insidiosa trasferta di Eibar dove la squadra con in rosa due italiani che stanno facendo molto bene come Roberto Soriano e Nicola Sansone proveranno a far proseguire ancora questo momento magico.