Ligue 1, seconda giornata: primo tonfo per Bielsa, ok Monaco

Nella seconda domenica di Ligue 1, scendono in campo le principali antagoniste del favoritissimo PSG: nel Basso Reno è sceso in campo il Lille del Loco Bielsa contro i padroni di casa del Racing Strasburgo, alla prima casalinga in Ligue 1 dopo quasi 10 anni. Un po’ più a sud, nella Côte-d’Or ( regione Borgogna-Franca Contea) è andata in scena la sfida fra il Dijon e il Monaco.

Nella sfida delle 15 inizia in maniera piuttosto equilibrata, ma tre infortuni costringono i Dogues ad usufruire di tutte e tre le sostituzioni già entro il 38°. Nella ripresa un’ingenua espulsione rifilata al portiere dei biancorossi Maignan, che ha costretto a far arretrare in porta un giocatore di movimento, spiana la strada ai padroni di casa che colpiscono al ’74 con Jonas Martin sugli sviluppi di un corner (il portiere in questo caso è Nicolas de Preville). Posizionato successivamente capitan Ibrahim Amadou fra i pali, arrivano altre due reti negli ultimi 8 minuti: all’82 un rigore di Dimitri Liénard e all’88 il tris firmato da un missile di Jeremy Grimm. Ossa rotte per gli uomini di Bielsa, capaci solo un tempo di mostrare qualcosa ma ancora in evidente affanno e con qualcosa da sistemare, eventualmente anche sul mercato. La prossima sfida casalinga contro il Caen, altra squadra del nord della Francia, potrebbe darci maggiori risposte, con l’obiettivo europeo sempre in primo piano. Trasferta a Montpellier invece per lo Stasburgo, desideroso di cogliere i primi punti esterni del campionato.

D’umore totalmente diverso invece il Monaco, che non si fa distrarre dalle vicissitudini di Mbappé verso il PSG e travolge per 4-1 il Dijon restando a punteggio pieno. L’ormai neoattaccante parigino resta per tutto il match in panchina, con Jardim che lancia la coppia Falcao-Diakhaby (sostituito nella ripresa da Gil Dias). Dopo mezz’ora i monegaschi sono già avanti 2-0: al 3′ colpisce Falcao sugli sviluppi di un corner, mentre al 25′ arriva il raddoppio con una splendida sforbiciata di Jemerson. Al 37′, inoltre, terribile destro a giro di Falcao che s’infila all’incrocio, mentre a chiudere il primo tempo la rete di Wesley Said che dimezza lo svantaggio. nella ripresa c’è spazio per la terza rete di Falcao, che si verifica al 51′, che lo porta subito in vetta alla classifica marcatori con 4 reti. La perdita di Mbappè ( a prescindere da chi verrà preso coi soldi incassati) potrebbe essere meno delittuosa di quel che si pensa, se i monegaschi continueranno ad assestarsi su queste medie gol. La terza giornata vedrà ancora fuori casa, a Metz, il Monaco, mentre il Dijon farà visita allo Stade Rennais. Il PSG è avvisato: coi campioni in carica non sarà comunque vita facile.

Impostazioni privacy