Lucas Fernandes: esordio, gol e lacrime

È un Brasileirao che dà subito chance a tutti, soprattutto se si tratta di Atletico Mineiro e San Paolo che per risparmiare forze in vista dello scontro fratricida di Copa Libertadores hanno schierato le seconde linee e tanti giovani. Balza agli occhi la prodezza di Lucas Fernandes, uomo partita per la Tricolor autore di un gol davvero spettacolare.

Ne parlavamo pochi giorni fa di quanto potessero mancare le giocate di Rogerio Ceni su calcio di punizione ma l’esecuzione da fermo del giovane Lucas Fernandes ha ricordato in tutto e per tutto la specialità del poritere goleador per eccellenza.

Gol tanto bello quanto importante: il San Paolo trova il suo primo successo esterno stagionale del 2016 e comincia già a fare punti nonostante le attenzioni siano rivolte ovviamente alla Copa Libertadores. È vero, al Botafogo mancavano diversi elementi di riferimento come il portierone Jefferson, Carli e Gege, ma la Tricolor ha dimostrato di avere ottime risorse in rosa per gestire questo periodi di doppi impegni.

Lucas Fernandes lo ricorderà a lungo questo pomeriggio a Volta Redonda, stadio provvisorio per il Botafogo che vagherà per il Brasile  in attesa di poter tornare a Rio, lo ricorderà per le fortissime emozioni, per un abbraccio da parte di tutta la squadra che lo ha fatto scoppiare in lacrime.

Non poteva sperare in un esordio migliore con un golazo che adesso gli porterà anche diversi riflettori addosso: se il San Paolo dovesse superare il turno contro l’Atletico Mineiro infatti ci saranno altre opportunità per vedere un ampio turnover e per ritrovare in campo questo ragazzo che ha dimostrato di avere un piede più che delicato.

Buona, buonissima la prima, adesso bisogna trovare continuità e la maniera di ritagliarsi un ruolo da protagonista in questa stagione. A 17 anni però Lucas Fernandes può già godersi una giornata da eroe.

Impostazioni privacy