Lucerna, l’avversario del Sassuolo

L’urna di Nyon ha emesso il suo verdetto: a sfidare il Sassuolo nel terzo turno preliminare di Europa League sarà il Lucerna. L’esordio assoluto in questa competizione dei neroverdi si terrà il 28 luglio in Svizzera, mentre la gara di ritorno è prevista per il mercoledì successivo.

Un avversario di certo non proibitivo per un Sassuolo ben organizzato e reduce da un’ottima stagione, che ha regalato agli emiliani la prima storica qualificazione ad una competizione europea.

Chi è il Lucerna?

L’FC Lucerna milita nella Super League, la massima serie Svizzera. Situata nel distretto di Lucerna, i bianco blu non sono di certo un top club, come si evince dallo scarno palmares che conta appena un campionato e due Coppe di Svizzera. È una squadra molto disomogenea: accanto ai tanti giocatori di esperienza ci sono altrettanti giovani, ancora non amalgamati perfettamente con il resto della rosa.

Contro gli svizzeri il Sassuolo è decisamente favorito, considerando la qualità dell’organico e la forza dei singoli, che fa pendere l’ago della bilancia decisamente verso gli emiliani. L’unico grande ostacolo potrebbe essere rappresentato dalla migliore forma fisica del Lucerna: il campionato svizzero infatti è ai nastri di partenza (con il Lucerna impegnato nella gara d’apertura il 23 luglio in casa del Lugano) e la preparazione degli uomini di Babbel sarà decisamente superiore a quella degli emiliani. Accanto alla condizione fisica però vi è un altro fattore importante come l’esperienza europea, altro punto di forza degli svizzeri che, al contrario del Sassuolo, hanno giocato più volte l’Europa League e hanno archiviato nella propria storia un quarto di finale nella prima edizione della Coppa delle Coppe contro la Fiorentina (che poi alzerà al cielo il trofeo).

Gli uomini chiave

Nonostante l’assenza di veri e propri top player, il lucerna può contare su alcuni uomini fondamentali che, nonostante la discontinuità, potrebbero rappresentare un grande pericolo per il Sassuolo. Il giocatore di maggior rilievo è senza dubbio Marco Schneuwly, l’attaccante di grande esperienza che proprio al Lucerna ha trovato la sua dimensione ideale, siglando 25 gol in 40 presenze nella prima stagione con i bianco blu. Nonostante le ottime prestazioni il centravanti non è stato considerato da Petkovic per la spedizione francese, scelta che ha fatto infuriare non poco tutti i tifosi che speravano nel talento di Schneuwly per dare maggior peso all’attacco.

L’altro fiore all’occhiello è Jerome Thiesson, il terzino destro classe ’87 nonché uno dei senatori approdato a Lucerna nel lontano 2011 è diventato ormai una delle colonne portanti di tutta la difesa.

Di certo gli svizzeri troveranno pane per i loro denti: seppur provo di esperienza in campo europeo, il Sassuolo ha dalla sua ottimi elementi su cui poter contare è tantissima voglia di far bene alla prima storica apparizione in Europa League.

Impostazioni privacy