Il Manchester City vince, convince e vede la Premier League sempre più vicina. Al Selhust Park il Crystal Palace può ben poco contro la banda di Guardiola che liquida la pratica con un secco 2-0. Dopo un primo tempo abbastanza noioso Ferran Torres e El Kun Aguero regalano i tre punti alla formazione ospite. Con questo successo i Citizens raggiungono quota 80 punti in campionato, 13 in più della seconda, l’altra squadra di Manchester, lo United che ha una gara in meno. Dopo la larga vittoria in Europa League, i Red Devils sono chiamati ad un altro impegno non particolarmente agevole, infatti all’Old Trafford arriverà la formazione campione in carica, il Liverpool. In caso di sconfitta il Manchester City sarebbe aritmeticamente il vincitore di questa Premier League, se invece i rossi dovessero pareggiare o vincere sarebbe tutto rimandato di una settimana.

I Citizens hanno anche una differenza reti migliore di quella dello United (+ 47 contro + 29) ma dalla stagione 2019/2020 la FA ha cambiato il regolamento. Infatti sono ormai due stagioni che il criterio di scelta della posizione in campionato è deciso dagli scontri diretti. Da questo punto di vista sono in vantaggio i Red Devils. Dopo lo 0-0 della gara d’andata all’Etihad gli uomini di Ole Gunnar Solskjær furono capaci di imporsi 2-0 con il rigore di Bruno Fernandes e la rete di Luke Shaw. Per questa ragione in caso di pareggio tra Liverpool e Utd gli uomini di Guardiola non sarebbero ancora campioni.

Ciò nonostante ormai è solo questione di tempo. Così come per i Reds lo scorso anno, il Manchester City ha dominato questa Premier League ed è ormai pronto per vincere il settimo campionato inglese della sua storia, il terzo da quando Guardiola è sbarcato in Inghilterra. I citizens ormai sono ad un passo, possono tirare il fiato e concentrarsi sul grande obiettivo di questa stagione, la vittoria della Champions League.